Rivoluzione in Comune, "botta e risposta" tra l'ex assessore Iachini e il sindaco Flaiani

angelo_flaiani_-_consiglio_comunaleFOLIGNANO 11/3/2011 - Lettera aperta dell'ex assessore Iachini, immediata replica del sindaco Flaiani che respinge le accuse e spiega nuovamente le ragioni della "rivoluzione" in Comune

A distanza di 3 mesi dalla "rivoluzione" al Comune di Folignano (con il sindaco Flaiani che, stanco dei "capricci" di una parte della sua maggioranza, ha rivoluzionato la giunta, aprendo alla minoranza) non si placano. In seguito alla pubblicazione sul giornale "la Provincia" dell'articolo in cui si ripercorrevano le tappe della "rivoluzione", l'ex assessore e primo segretario comunale di Forza Italia Argeo Iachini ha inviato una lettera aperta al sindaco Flaiani, accusandolo di trasformirso. Inevitabile ed immediata la replica del primo cittadino che ha nuovamente spiegato all'ex assessore le ragioni della "rivoluzione", respingendo ogni accusa. Questo il contenuto della lettera aperte inviata al sindaco dall'ex assessore Iachini

"Egregio signor sindaco, lei certamente saprà che presso la sede del Pdl ad Ascoli giganteggia a tutta parete una foto di piazza del Popolo gremitissima sul palco Fini, e sotto, in primissima fila il simpatizzante Angelo Flaiani.Ora sulla scia “del compagno Fini” lei da MSI, ad AN, poi FI e PDL. Ed ora come si identifica? Dopo aver tradito tali ideali defenestrando coloro i quali ti hanno permesso di sedere sullo scranno comunale, e soprattutto il tradimento verso il dr. Allevi, il quale l’ ha fortemente voluto, affinchè garantisse il programma elettorale condiviso insieme alla base del Pdl?. Ricorda sig. sindaco, che grazie al dr. Allevi la sua gentile signora Monica Marchetti è stata nominata assessore e vice sindaco esterno senza presentarsi come candidata. Questo è un bel riconoscimento. Rammento le sue frequentazioni assidue verso l'allora sindaco Allevi, per raggiungere il suo ambito traguardo. E ora non ha accettato più nessun dialogo con gli stessi, e pur di rimanere sull'ambitissima poltrona, ha nominato assessori di area politica, verso i quali durante i comizi elettorali, ne ha dette di tutti i colori. Gentile “transformer” ora se pensa di avere un'anima, un'etica politica, rifletta su tutto ciò e faccia le sue dovute considerazioni, ha sonni tranquilli?. Sappia che “chi la fa l'aspetti”. Inoltre i suoi compagni di viaggio hanno accusato il Dr. Allevi di aver aumentata la tarsu e poi leggo che lei spiega chiaramente che il costo attuale è a totale carico del cittadino, e delibera determinata da lei e non da Allevi. Riguardo all'ubicazione della nuova scuola, le ricordo solo che da consigliere era sempre sulla stanza dell'allora sindaco Allevi, insieme al vice sindaco sua signora, e non ha mai obbiettato vedendo nella stanza bozze del progetto della nuova scuola  programmata nel Prg anche da lei votato, adiacente al campo sportivo su terreno comunale e terreno cedutoci per lo scopo da un cittadino. Quali sono ora i motivi ostativi per il cambio di ubicazione?, è un suo desiderio o di qualche  assessore?. Nell'augurarle un  buon lavoro!!!, La saluto cordialmente".

E questa è la replica del sindaco Flaiani alla lettera dell'ex assessore Iachini: "Sono costretto, mio malgrado, a tornare sulla vicenda politica di Folignano. Ero convinto che anche i muri avessero capito i motivi che hanno determinato la rottura della maggioranza e l'uscita del gruppo che fa riferimento al dr.  Allevi. Non mi stupisce sapere che sia proprio l'ex assessore Iachini l'unico che ancora non ha capito. Proverò, nei limiti del possibile, a soddisfare la sua curiosità. L'immobilismo è l'atteggiamento peggiore di un'amministrazione. Il non fare, il rimandare, il cavillare porta all'immobilismo amministrativo. Un comportamento che lei conosce benissimo considerato che dopo dieci anni di assessorato sinceramente non ricordo un suo provvedimento degno di memoria. E l’immobilismo è quello che voleva il gruppo che se ne è andato. Convinto che per riconoscenza, come dice lei,non avrei mai avuto il coraggio di  passare il Rubicone   qualcuno ha cercato di boicottare il mio lavoro. Un mandato incolore, senza slanci, senza realizzare le opere più importanti, utile solo per sanare un bilancio che si reggeva su entrate straordinarie per oltre 500mila euro. Dopo aver sanato un bilancio con provvedimenti impopolari, perchè aumentare le tariffe non piace a nessuno, quando si era pronti a far partire le opere pubbliche improvvisamente mi si dice che la realizzazione della scuola di Folignano (il primo punto di quel programma elettorale a cui lei fa riferimento) non doveva rientrare nel mio mandato. Nella sua lettera fa riferimento ad un progetto che avrei discusso con la precedente giunta. Probabilmente si è confuso perchè  un progetto della scuola di Folignano durante l'amministrazione Allevi non c'è mai stato o quanto meno io non l'ho trovato, mentre il primo studio di fattibilità è stato redatto sotto la mia amministrazione nel mese di ottobre/novembre 2009. Si domanda del cambio di localizzazione, le rispondo molto semplicemente che non intendo realizzare una scuola in un sito non idoneo. Ho chiesto più volte i motivi di quella scelta nel Prg senza avere risposta. Pensa che sia possibile iniziare un'opera pubblica per un investimento di 2 milioni di euro senza una corretta  valutazione della localizzazione?  Ma d'altro canto per conoscere dove i Folignanesi preferiscono realizzare la scuola è sufficiente che parli finalmente con i suoi concittadini che sapranno meglio di me spiegarle i motivi per cui hanno sempre contestato la localizzazione indicata dalla precedente amministrazione. Riconoscenza non può comportare perdita di autonomia: sono riconoscente al Dr. Allevi per aver condiviso insieme alle altre forze politiche la mia candidatura a sindaco, sono riconoscente anche nei confronti di tutti i consiglieri che oggi non siedono sui banchi della maggioranza per aver contribuito alla mia elezione ma questo non comporta essere agli ordini di qualcuno. Mi chiede se faccio sonni tranquilli. Grazie per l'interessamento,  le rispondo che da qualche mese sono molto più tranquillo. Quando si è a posto con la coscienza, anche le situazioni peggiori possono essere superate. Mi dicono che nei mesi scorsi, quando partecipava agli incontri politici del gruppo ora in minoranza, aveva paventato che in caso di ritorno alle urna sarebbe stato molto contento di poter dare una mano al suo ex Sindaco ricandidandosi per il Consiglio Comunale di Folignano. Probabilmente porta rancore perchè vedeva vicino  il rientro in Comune come Assessore. Con la sua  lettera ha comunque dimostrato al suo ex Sindaco fedeltà assoluta meritandosi sicuramente una maglia da titolare per la prossima legislatura. Coraggio, tre anni passano in fretta..."

Francesco Di Silvestre - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

 
 
scuola_calcio_sportl_2020_x_sito
Banner
Picenamb_luglio_196x196
Banner
Magicar_x_sito_ott20
Banner
S._Stefano_x_sito
Banner
Banner_dott.ssa_Assenti
Banner
RFN_x_sito
Banner
La_Torretta_x_sito_quadrato
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
LAPROVINCIAMARCHE.IT QUOTIDIANO ISCRITTO ALLA SEZIONE STAMPA DEL TRIBUNALE DI AP CON N. 490 - EDITORE: Editrice Programmare Via Padre S. Damiani, 40 - San Benedetto Tr. - REDAZIONE: Via Padre S.Damiani, 40 - San Benedetto Tr. - Tel. 3804650790 - e-mail: redazione@laprovinciamarche.it - DIRETTORE RESPONSABILE: Silvestro Pompei - TUTTI I DIRITTI SONO RISERVATI