Parata di stelle per la stagione di prosa del teatro dell'Aquila

teatroaquilaFERMO 1.8.2011 - Presentata la nuova stagione di prosa che prevede musical, teatro classico e artisti del calibro di Sabina Guzzanti, Massimo Ghini, Neri Marcorè, Alessandro Haber. Nel dettaglio il programma completo

Undici appuntamenti da novembre a marzo compongono il ricco cartellone della stagione 2011/2012 del Teatro dell’Aquila di Fermo promossa dal Comune di Fermo e dall’AMAT con il contributo della Regione Marche e del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Maestri della scena, grandi interpreti, testi classici e contemporanei, allestimenti di grande impatto ed opere raffinate conducono lo spettatore in un affascinante viaggio nello spettacolo dal vivo che saprà soddisfare i diversi “pubblici” ai quali il Teatro dell’Aquila si rivolge.

Alla conferenza stampa di presentazione tenutasi stamani presso la Rollina del Teatro hanno partecipato il Sindaco Brambatti, l’Assessore alla Cultura Trasatti, il direttore dell’AMAT Santini e il dirigente comunale Postacchini.

Il Sindaco ha rimarcato la centralità del Teatro che, insieme alla Biblioteca, rappresentano il cuore culturale della città, e l’impegno ad una programmazione di qualità che dovrà sempre più caratterizzare la stagione di prosa insieme a quella operistica e concertistica.

Trasatti ha sottolineato la volontà di offrire una proposta in grado di soddisfare gusti differenti con l’impegno a far si che il teatro non si esaurisca dentro le mura che racchiudono il palcoscenico ma vada oltre la mera rappresentazione teatrale auspicando anche l’avvio di spettacoli di danza di alto livello.

Santini infine ha messo in evidenza la valenza strategica del Teatro dell’Aquila dal momento che è tra le poche strutture, non solo a livello regionale, in grado di ospitare produzioni importanti e di livello internazionale come lo spettacolo di apertura legato ai temi del circo. Si è detto inoltre felice di aver trovato referenti istituzionali come il Sindaco Brambatti e l’Assessore Trasatti in grado di avviare una seria architettura progettuale per la valorizzazione del Teatro.

Ma vediamo in dettaglio il programma:

come dicevamo, la magia del circo rende omaggio a Cechov in Donka. Una lettera a Chekhov, evento inaugurale in scena il 12 e 13 novembre in prima ed esclusiva regionale. Fatto di visioni, equilibri fragili, danza, acrobazia e giocoleria Donka è l’ultima creazione di Daniele Finzi Pasca - già protagonista affermato della scena internazionale, autore di spettacoli indimenticabili con Cirque Eloise e Cirque du Soleil - che qui si immerge nella vita dello scrittore, nei suoi testi e nei suoi diari, decifrando note e appunti, donando corpo e forma ai suoi famosi, enigmatici silenzi.

Il 6 e 7 dicembre la scena è per Art, trasposizione del testo di Yasmina Reza – autrice contemporanea di grande interesse - interpretato da tre attori di talento come Alessio Boni, Alessandro Haber, Gigio Alberti e diretto da Giampiero Solari. La commedia solleva la questione dell’arte e dell’amicizia, esplorando con ironia la profondità e la complessità dell’amicizia.

Tosca D’aquino, Roberta Lanfranchi e Samuela Sardo danno vita il 14 e 15 dicembre a Smetti di piangere Penelope! commedia “tutta al femminile” che dopo lo strepitoso successo ottenuto a Parigi, dove è rimasta in scena per tre anni consecutivi con oltre 600 repliche all’attivo, arriva sui maggiori palcoscenici italiani grazie all’adattamento del regista Massimo Romeo Piparo.

Il fascino più volte prestato al cinema di Massimo Ghini si fa protagonista a teatro – con Cesare Bocci - di La cage aux Folles, musical americano del 1983 di Jerry Herman (musica e testi) e Harvey Fierstein (libretto) rivisitato dal regista Massimo Romeo Piparo. Il musical – che debuttò nel 1983 - è un adattamento dell'omonima opera teatrale francese di Jean Poiret del 1973 dalla quale era stato tratto nel 1979 il film Il vizietto.

Il 9 e 10 febbraio un attore “di casa nostra” amato ed osannato da pubblico e critica, Neri Marcorè, si confronta in Eretici e corsari – diretto dal regista Giorgio Gallione - con monologhi, articoli, canzoni, interviste di Pasolini e Gaber, artisti che non hanno mai temuto di compromettersi e risultare scomodi.

Claudio Santamaria, Filippo Nigro, Nicole Murgia e Massimo De Santis sono i protagonisti il 13 e 14 marzo di Occidente solitario, una commedia nera di Martin McDonagh diretta da Juan Diego Puerta Lopez, dove il delirio e la stravaganza sono tessuti delicatamente attraverso un umorismo eccentrico, cinico ed ironico.

Un grande classico del teatro italiano, Così è (se vi pare) di Luigi Pirandello rivive il 28 e 29 marzo nell’interpretazione di tre attori di grande maestria come Giuliana Lojodice, Pino Micol e Luciano Virgilio diretti dalla sapiente regia di Michele Placido. L’opera - tratta dalla novella La signora Frola e il signor Ponza, suo genero – è una satira filosofica, sapientemente concepita, svolta in modo leggero e divertito che evidenzia il malsano desiderio di conoscere i fatti altrui.

Quattro sono gli appuntamenti della sezione “fuori abbonamento”. Il 1 ottobre la Compagnia della Rancia presenta in anteprima nazionale l’adattamento teatrale di Rain Man, celebre film del 1988 con Tom Cruise e Dustin Hoffman, che all’epoca commosse il mondo intero. Per questa nuova avventura Saverio Marconi si affida a tre attori di grande calibro, con alle spalle importanti successi teatrali, ma anche cinematografici e televisivi: Luca Lazzareschi, Luca Bastianello e Valeria Monetti.

La comicità pungente e di grande attualità di Sabina Guzzanti è la protagonista il 29 ottobre di Sì! sì! sì! oh, sì!, un excursus tra le persone e i personaggi che hanno animato la vita politica e civile di quest’ultimo ventennio.

L'incontro di due 'stelle' nate in Toscana - Margherita Hack e Ginevra Di Marco - diventa l'occasione in L’anima della terra (vista dalle stelle) in scena il 25 febraio - per indagare su alcune tematiche sociali scottanti quali immigrazione/emigrazione, nuove energie, globalizzazione, lavoro, corruzione. Ginevra Di Marco interpreta alcune tra le melodie tradizionali più belle su queste tematiche; Margherita Hack alterna alle canzoni i suoi testi di approfondimento, con la forza della sua immensa esperienza ed il suo carisma.

Il 26 febbraio l’appuntamento è con La fattoria degli animali, una commedia musicale di Tommaso Paolucci, Ada Borgiani e Aldo Passarini che offre ai giovani un’occasione unica per riflettere sul valore della Natura in una società come quella moderna. Una storia appassionante e avvincente, una scenografia imponente e girevole, coreografie allegre e ritmate, musiche e canzoni coinvolgenti danno vita ad un musical nuovo ed originale che ha il marchio delle storiche produzioni del Sistina.

Per informazioni: biglietteria del Teatro dell’Aquila tel. 0734 284295, AMAT 071 2072439.

 
 
COP_gen_20_x_sito
TIGRE_dinamico_196x196
Picenamb_luglio_196x196
Banner
S._Stefano_x_sito
Banner
Autoadria_x_sito
Banner
RoMaCar_X_SITO_196x196px
Banner
La_Torretta_x_sito_quadrato
Banner
RFN_x_sito
Banner
Banner_dott.ssa_Assenti
Banner
OWW_x_sito
Banner
Alessi_on_line
Banner
Banner
Banner
Banner
LAPROVINCIAMARCHE.IT QUOTIDIANO ISCRITTO ALLA SEZIONE STAMPA DEL TRIBUNALE DI AP CON N. 490 - EDITORE: Editrice Programmare Via Padre S. Damiani, 40 - San Benedetto Tr. - REDAZIONE: Via Padre S.Damiani, 40 - San Benedetto Tr. - Tel. 3804650790 - e-mail: redazione@laprovinciamarche.it - DIRETTORE RESPONSABILE: Silvestro Pompei - TUTTI I DIRITTI SONO RISERVATI