Comune mette all'asta ex scuole e beni comunali

scuola_-studenti-1-highANCONA 24.10.2011 - Giovedì 3 novembre l'assessorato al patrimonio organizza una mezza giornata dedicata alle informazioni sull'asta pubblica in programma l'8 novembre

Si avvicina il giorno dell’asta dei dieci beni immobili e per informare categorie e cittadini l’Amministrazione apre le porte a tutti, tecnici e privati, in una giornata di informazione dedicata.

L’apertura delle buste, prevista in seduta pubblica, avverrà l’8 novembre alle ore 10 al secondo piano del Comune: le offerte dovranno pervenire entro le 12 del giorno prima. Tutte le informazioni sul bando e le descrizioni dettagliate degli immobili sono già disponibili nella home page del sito istituzionale www.comune.ancona.it, ma l’assessorato al Patrimonio ha deciso di organizzare una mezza giornata dedicata all’informazione sull’asta: il giovedì 3 novembre, dalle 9 alle 12, nelle sale preconsiliari al secondo piano di Palazzo del Popolo, i tecnici e lo stesso assessore al Patrimonio Cristiano Lassandari saranno a disposizione di tutti coloro che vorranno avere informazioni o prendere visione delle schede tecniche degli immobili a disposizione.

Sono dieci, si diceva. Si va dal grande edificio della Corte d’appello in via Carducci che ospita gli uffici giudiziari e fornirà al compratore un canone locazione di oltre 627 mila euro all’anno (base d’asta di oltre 10 milioni di euro), alle cinque scuole dismesse di Varano, Massignano, Casine di Paterno, Montacuto e Baraccola, facilmente trasformabili in abitazioni. Variano, le basi d’aste: dai 684 mila euro per la ex elementare di Varano – due piani di 570 metri quadri più un cortile di oltre 1600 – ai 260 mila euro per la ex materna di Montacuto, due piani di 280 metri quadrati complessivi.

Ci sono poi, nell’elenco delle dismissioni, un magazzino, un’area agricola, un ex distributore che potrebbe avere funzioni di rimessaggio privato.

“Ci sono immobili interessanti, che potrebbero rappresentare investimenti vantaggiosi anche per singoli cittadini, non soltanto per imprese o costruttori. C’è addirittura un lotto di terreno agricolo che potrebbe essere appetibile visto che non è facile trovare aree coltivabili all’asta” afferma l’assessore al Patrimonio Lassandari, che si mette “a disposizione” di ordini professionali e categorie economiche, costruttori e professionisti per un incontro o una richiesta di chiarimenti e invita tutti gli interessati alla giornata informativa del 3 novembre.

 
 
cop_8-19_x_sito
TIGRE_dinamico_196x196
RoMaCar_X_SITO_196x196px
Banner
Autoadria_x_sito
Banner
Poke_x_sito
Banner
La_torretta_x_sito_imp
Banner
Le_Sirenette_x_sito_imp
Banner
Picenamb_luglio_196x196
Banner
Oleificio_Silvestri_x_sito
Banner
S._Stefano_x_sito
Banner
OWW_x_sito
Banner
Banner_dott.ssa_Assenti
Banner
RFN_x_sito
Banner
Banner
Alessi_on_line
Banner
Banner
Banner
LAPROVINCIAMARCHE.IT QUOTIDIANO ISCRITTO ALLA SEZIONE STAMPA DEL TRIBUNALE DI AP CON N. 490 - EDITORE: Editrice Programmare Via Lombardia, 9 - San Benedetto Tr. - REDAZIONE: Via Padre S.Damiani, 40 - San Benedetto Tr. - Tel. 3804650790 - e-mail: redazione@laprovinciamarche.it - DIRETTORE RESPONSABILE: Silvestro Pompei - TUTTI I DIRITTI SONO RISERVATI