Legambiente in difesa della Sentina

sentinaSAN BENEDETTO 25.10.2011 - Secondo Legambiente la riserva non è affatto un ente inutile ma serve a tutelare un pezzo di territorio "che altrimenti sarebbe stato cementificato"

Intervengono anche gli ambientalisti nel dibattito in corso sul futuro della Riserva della Sentina, dopo la recente diffusione della notizia che alcuni esponenti di partiti politici di San Benedetto del Tronto vorrebbero azzerare il Comitato di Gestione della Riserva. La proposta viene bocciata senza riserve: ben altri sono, secondo gli ambientalisti, i costi inutili della politica, le spese improduttive da tagliare per risparmiare. “Si tratta, infatti, di una proposta – scrivono gli ambientalisti di Legambiente Ascoli e San Benedetto in una loro nota – che può trovare il favore dei cementificatori, non certo degli abitanti della Sentina o degli abitanti di Porto d’Ascoli, che considerano ormai la Sentina non più una zona degradata, ma un pezzo importante del nostro territorio. La Riserva ha saputo attuare, in questi anni, una progettualità che gli ha consentito di andare avanti con le proprie forze, ottenendo finanziamenti non solo Regionali ma anche Comunitari, quindi i soldi spesi per la Riserva sono stati spesi bene. La Riserva non è affatto un ente inutile, come invece lo sono tanti enti che costano centinaia di migliaia di euro l’anno e che non producono niente, enti che sono diventati con il tempo delle vere e proprie “mangiatoie” per i partiti di entrambi gli schieramenti. A livello locale ci sono moltissimi enti che potrebbero essere tagliati senza alcun problema, arrecando un notevole beneficio alle casse della Provincia e della Regione. Chi afferma di voler tagliare i costi della politica, dovrebbe indirizzare altrove la propria attenzione. L’istituzione della Riserva è stata, in questi anni, uno strumento fondamentale per impedire folli progetti di costruttori senza scrupoli. Siamo sicuri che il tentativo di azzerare i vertici della Riserva, sarà sicuramente respinto dalla maggioranza del Consiglio Regionale. Secondo gli ambientalisti, la Sentina deve rimanere fuori dalla logica della politica, che potrebbe pregiudicare quanto di buono è stato fatto in questi anni dal Comune di San Benedetto, dalla Direzione della Riserva (di cui fanno parte Legambiente, LIPU e Associazione Sentina) e dal suo Presidente. A partire dal 2004, dopo anni e anni di battaglie, le associazioni ambientaliste Legambiente e LIPU e l’attuale Presidente della Riserva, hanno ottenuto dalla Regione Marche il riconoscimento della Sentina come Riserva Naturale Protetta, attirando in questo modo dei sostanziosi finanziamenti e iniziando a compiere dei miglioramenti ambientali e un’attività di sensibilizzazione sulle potenzialità naturalistiche, turistiche ed anche economiche della zona. “La recente approvazione del progetto LIFE RescWe – dicono i responsabili delle Associazioni – ha ampiamente dimostrato che quel futuro che noi avevamo intravisto per la Sentina negli anni ’90, oggi si sta finalmente concretizzando. Il merito è del Comitato di Gestione e della Direzione che in questi anni hanno permesso di valorizzare l’area e di attirare cospicui finanziamenti. Tra le varie cose realizzate sotto la Direzione delle Associazioni, oltre al progetto LIFE, ricordiamo l’interramento delle linee elettriche all’interno della Riserva, la schermatura vegetale del depuratore, la rinaturalizzazione del Fosso Collettore e il restauro del Torrione Saraceno, la redazione del Piano di Gestione, la pulitura dell’area che si svolge da più di sedici anni (Puliamo il Mondo). Tutti interventi che stanno dando un volto nuovo alla Riserva e che possono realmente trasformare la zona Sentina in un volano economico per l’intero territorio Piceno.

Alessandro Lorenzi - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
 
cop_8-19_x_sito
TIGRE_dinamico_196x196
RoMaCar_X_SITO_196x196px
Banner
Autoadria_x_sito
Banner
Poke_x_sito
Banner
La_torretta_x_sito_imp
Banner
Le_Sirenette_x_sito_imp
Banner
Picenamb_luglio_196x196
Banner
Oleificio_Silvestri_x_sito
Banner
S._Stefano_x_sito
Banner
OWW_x_sito
Banner
Banner_dott.ssa_Assenti
Banner
RFN_x_sito
Banner
Banner
Alessi_on_line
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
LAPROVINCIAMARCHE.IT QUOTIDIANO ISCRITTO ALLA SEZIONE STAMPA DEL TRIBUNALE DI AP CON N. 490 - EDITORE: Editrice Programmare Via Lombardia, 9 - San Benedetto Tr. - REDAZIONE: Via Padre S.Damiani, 40 - San Benedetto Tr. - Tel. 3804650790 - e-mail: redazione@laprovinciamarche.it - DIRETTORE RESPONSABILE: Silvestro Pompei - TUTTI I DIRITTI SONO RISERVATI