Bufera doping sulla Quintana, nuovi guai per Innocenzi

assalto_innocenziASCOLI 8.11.2011 - Il cavaliere di Porta Solestà è stato deferito alla commissione giustizia di Foligno e rischia la sospensione dalla giostra umbra. E ad Ascoli lo scandalo doping finisce all'attenzione del Consiglio comunale

 

Come annunciato nei giorni scorsi, il comitato centrale della Quintana di Foligno ha deciso di muoversi per cercare quanto meno di attenuare lo scandalo doping dopo le sentenze di condanna nei confronti di alcuni cavalieri e veterinari. Così ha deciso di deferire alla commissione giustizia e disciplina i soci dell'ente condannati in primo grado nell'inchiesta sul doping ai cavalli. Tra loro, naturalmente, c'è anche Luca Innocenzi che a questo punto rischia concretamente quanto meno di essere momentaneamente sospeso e di non partecipare alle prossime edizioni della Quintana di Folingno. Innocenzi, che è anche il cavaliere di Porta Solestà alla Quintana di Ascoli, al momento non sembvra correre rischi per quanto riguarda la giostra ascolana, visto che,a differenza di quanto accade a Foligno, il caposestiere gialloblu (e assessore comunale) Lattanzi è deciso a difendere ad oltranza il proprio cavaliere, nonostante la sentenza di condanna (in primo grado) e le furibonde polemiche che sono seguite alla pubblicazione su Laprovinciamarche.it delle intercettazioni che riguardano Innocenzi (“Doping ai cavalli, le intercettazioni chock di Innocenzi scuotono la Quintana di Ascoli”). Un comportamento che lascia a dir poco perplessi quello del caposestiere gialloblu sia perchè il contenuto di quelle intercettazioni è a dir poco sconcertante sia perchè Lattanzi nella smania di difendere "a prescindere" Innocenzi dimentica (o finge di dimenticare) la condanna subita dal cavaliere gialloblu.

Non a caso, nei giorni successivi alla pubblicazione di quelle intercettazioni, su internet e facebook è esplosa la rabbia e l'ìndignazione (contro Innocenzi e contro il caposestiere gialloblu) di tanti appassionati quintanari che chiedono a gran voce a Porta Solestà e al Magnifico messere (il sindaco Castelli) di sospendere Innocenzi e di non presentarlo al via alle prossime edizioni della Quintana di Ascoli, almeno fino a quando non avrà chiarito la sua posizione. Della vicenda presto se ne occuperà anche il Consiglio comunale, visto che il consigliere comunale Falciani ha presentato un'interrogazione al sindaco nella quale chiede la convocazione di un Consiglio comunale aperto sulla vicenda, rivolge pesanti critiche a Innocenzi e chiede che venga tutelato il buon nome e l'immagine della Quintana di Ascoli. Che, è bene ricordarlo, dalla vicenda del doping ai cavalli è toccata solo di riflesso, in quanto è coinvolto il cavaliere che ha vinto le ultime 4 edizioni della giostra ascolana e un ex cavaliere di Porta Solestà (Giacomoni). Ma che, vista l'immediata reazione dei vertici della ente Quintana di Foligno e degli stessi rioni coinvolti, alla fine rischia di uscire addirittura peggio da questa vicenda, facendo finta che non è accaduto nulla di importante.  

"Francesco Di Silvestre - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
 
Cop_7-19_x_sito
TIGRE_dinamico_196x196
La_torretta_x_sito_imp
Banner
Le_Sirenette_x_sito_imp
Banner
Picenamb_luglio_196x196
Banner
Oleificio_Silvestri_x_sito
Banner
S._Stefano_x_sito
Banner
OWW_x_sito
Banner
Banner_dott.ssa_Assenti
Banner
RFN_x_sito
Banner
Banner
Alessi_on_line
Banner
Banner
Banner
Banner
LAPROVINCIAMARCHE.IT QUOTIDIANO ISCRITTO ALLA SEZIONE STAMPA DEL TRIBUNALE DI AP CON N. 490 - EDITORE: Editrice Programmare Via Lombardia, 9 - San Benedetto Tr. - REDAZIONE: Via Padre S.Damiani, 40 - San Benedetto Tr. - Tel. 3804650790 - e-mail: redazione@laprovinciamarche.it - DIRETTORE RESPONSABILE: Silvestro Pompei - TUTTI I DIRITTI SONO RISERVATI