Legalità e lotta alla mafia, intesa Unioncamere Marche-Libera

Firma_protocollo_Unioncamere_e_LiberaANCONA 16.6.2014 

 

Nelle Marche vi sono stati 150 tra arresti e denunce per reati associativi legati alla penetrazione nella regione della criminalità organizzata, in particolare alla camorra e alle mafie pugliesi, calabresi e in parte siciliane. Nel 2013 le operazioni antiriciclaggio sono state 5, mentre le estorsioni denunciate sono state 54. Lo afferma il legale rappresentante dell'associazione antimafia 'Libera', Davide Pati, che oggi ha firmato un protocollo d'intesa con il presidente di Unioncamere Marche, Adriano Federici, finalizzato alla diffusione della legalità dell'economia e alla prevenzione di infiltrazioni criminali.

 

Nelle Marche la Dia e la Dda hanno confiscato alla criminalità organizzata 24 beni e proprietà immobiliari, anche di grande valore.

 
 
Picenamb_luglio_196x196
Banner
Bar_Amico_pranzo_e_bar
Banner
S._Stefano_x_sito
Banner
La_Torretta_x_sito_quadrato
Banner
RFN_x_sito
Banner
Banner_dott.ssa_Assenti
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
LAPROVINCIAMARCHE.IT QUOTIDIANO ISCRITTO ALLA SEZIONE STAMPA DEL TRIBUNALE DI AP CON N. 490 - EDITORE: Editrice Programmare Via Padre S. Damiani, 40 - San Benedetto Tr. - REDAZIONE: Via Padre S.Damiani, 40 - San Benedetto Tr. - Tel. 3804650790 - e-mail: redazione@laprovinciamarche.it - DIRETTORE RESPONSABILE: Silvestro Pompei - TUTTI I DIRITTI SONO RISERVATI