Calcio giovanile "top", Sportlandia e Samb uniche squadre sambenedettesi promosse al Campionato Regionale Marche

Allievi_Sportlandia_17-18

SAN BENEDETTO DEL TRONTO 24.11.2017 - Saranno solo la Sambenedettese e la Sportlandia a rappresentare San Benedetto al Campionato Regionale Marche nella categoria Allievi. Si tratta di un campionato a cui possono partecipare esclusivamente le migliori squadre marchigiane. Quelle, cioè, che hanno concluso al vertice dei propri gironi la prima fase del campionato provinciale: appena 40 in tutta la regione su centinaia di partecipanti alla fase provinciale.

Non ce l'hanno fatta, invece, tutte le altre squadre giovanili di san Benedetto e di Grottammare che hanno preso parte alla prima fase cioè Mariner, Torrione, Porto d'Ascoli, Ragnola, Agraria e Grottammare.

E se per la Sambenedettese, società professionistica tenuta a selezionare i propri giovani calciatori, è una consuetudine accedere alla fase finale del campionato regionale proprio in virtù ad una rosa selezionata, per la Sportlandia, società di puro settore giovanile, si tratta di un ottimo risultato. Anche perchè, con i suoi soli cinque anni di attività, è la società di calcio di gran lunga più giovane tra tutte quelle presenti a San Benedetto e nel circondario.  

Ovviamente soddisfatti i dirigenti, l'allenatore Sandro Malavolta, il vice allenatore Davide Mauloni, il preparatore atletico Domenico Malatesta e l'esperto preparatore dei portieri Alfredo "Nando" Candellori.

Nella sua galoppata vincente, la squadra Allievi ha totalizzato il maggior numero di punti e di vittorie nel proprio girone ed il minor numero di sconfitte. Nelle partite disputate mister Malavolta ha dato spazio a tutti i 27 ragazzi di 15 e 16 anni che compongono la rosa.

"La nostra forza - ha spiegato il mister - è l'affiatamento che c'è sia tra i componenti dello staff tecnico e  sia tra i ragazzi che hanno dato vita ad un gran bel gruppo che si è consolidato strada facendo e che ha nell'entusiasmo, nella serietà, nell'impegno e nel divertimento le "armi" vincenti. E poi dietro c'è una società seria, sana e competente con una filosofia d'intendere il calcio diversa da quella di tante altre, cioè di considerare il risultato secondario rispetto al divertimento ed alla crescita del singolo ragazzo sia dal punto di vista tecnico che comportamentale".

"Essere risultata l'unica squadra di San Benedetto a qualificarsi per il Campionato Regionale Marche - spiega il direttore generale della Sportlandia Silvestro Pompei - rappresenta il giusto riconoscimento al lavoro di tutto lo staff tecnico che segue i ragazzi, ma, soprattutto, è un'ulteriore conferma che la filosofia di questa società di considerare il risultato del campo assolutamente secondario rispetto al miglioramento della tecnica calcistica ed al divertimento, alla lunga risulta vincente anche per quanto riguarda i risultati del campo che, lo ripeto, sono del tutto secondari per tutte le nostre squadre.

Avendo trascorso tanti anni nel calcio giovanile, ho potuto constatare quanti gravi danni (tecnici, psicologici, comportamentali) causano ai ragazzi, ed al calcio in generale, quelle società che consentono ai propri dirigenti ed allenatori di inculcare negli allievi l'idea di un calcio fatto di agonismo esasperato, di competizione sfrenata e di vittoria a tutti i costi.

Addirittura ci sono alcuni dirigenti ed allenatori che contattano i ragazzini che giocano in altre società per convincerli ad andare da loro dicendogli che li faranno diventare calciatori professionisti. E purtroppo questi soggetti senza scrupoli fanno breccia su ragazzini ancora immaturi, ma anche su genitori ingenui. Per questo abbiamo voluto creare una realtà che si distinguesse nel panorama del calcio giovanile locale proprio per un modo diverso d'intendere il calcio. Un calcio, cioè, improntato sul sano divertimento, sull'educazione e sul perfezionamento della tecnica calcististica, bandendo tatticismi, aggressività, esasperazione dell'agonismo e della competizione. Ed anche nella scelta del nome, Sportlandia, abbiamo voluto rimarcare questa idea del calcio.

Un'idea apprezzata dalla Fiorentina, con la quale siamo affiliati da due anni, e dalla Sambenedettese con la quale abbiamo avviato un'importante collaborazione che ha portato anche alla nascita di una squadra di calcio femminile, la Sportlandia-Sambenedettese, che milita in serie C e di altri importanti progetti per la crescita dei giovani calciatori e per lo sviluppo del calcio giovanile locale".  

Conquistato con merito l'accesso ai Regionali, ora gli Allievi della Sportlandia si apprestano ad affrontare le migliori squadre delle Marche con lo stesso impegno, determinazione e divertimento.

Il cammino sarà impegnativo, ma considerando che per i dirigenti, lo staff tecnico ed i ragazzi il risultato del campo continuerà ad essere secondario, alla fine, comunque vada, per la Sportlandia sarà un successo.

 

Alessandro Lorenzi  - www.laprovinciamarche.it

Email:   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  

Facebook: La Provincia Marche

Direttore responsabile:                                                 
Silvestro Pompei -
  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
 
Cop_giu-lug_x_sito
TIGRE_dinamico_196x196
Picenamb_luglio_196x196
Banner
Rist_Xin_x_sito_giu18_ok
Banner
Della_Ciana_x_sito_2018
Banner
S._Stefano_x_sito
Banner
Banner
Banner
Cantine_di_Castignano_x_sito
Banner
Banner_loc._compleanni
Banner
RFN_x_sito
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
LAPROVINCIAMARCHE.IT QUOTIDIANO ISCRITTO ALLA SEZIONE STAMPA DEL TRIBUNALE DI AP CON N. 490 - EDITORE: Editrice Programmare Via Lombardia, 9 - San Benedetto Tr. - REDAZIONE: Via Padre S.Damiani, 40 - San Benedetto Tr. - Tel. 3804650790 - e-mail: redazione@laprovinciamarche.it - DIRETTORE RESPONSABILE: Silvestro Pompei - TUTTI I DIRITTI SONO RISERVATI