Loc_17-18_x_sito

 

 

linchiesta

crolli-edilizia-scolastica_x_inchiesta

Marche,

scuole a rischio,

l'allarme di

Legambiente

Questo emerge dal XVIII

Rapporto Ecosistema Scuola,

l’indagine annuale di Legambiente

sulla qualità dell’edilizia scolastica

inserti_spec

Cuccarini_x_Ins._Spec

 

CULTURA E SPETTACOLI
Eventi, concerti, party, discoteche, teatro, mostre e fiere

 

Vaccino_x_Ins._Spec

 

SALUTE MARCHE
Notizie sanitarie e consigli dei medici

 

Pallone_x_Ins._Spec

SPORT
Notizie sullo sport marchigiano


gemelli_ruscello_grotteang_ridotta.jpg

 

AMBIENTE MARCHE
Parchi, comunità, comuni, province, regione: notizie “verdi” e ”nere”

 


Lavoro_x_Ins._Spec

 

SPECIALE LAVORO
Notizie, occasioni e nuove opportunità

 


Universit_x_Ins._Spec

SCUOLA e UNIVERSITA’
Notizie, aggiornamenti e opportunità

 


Gli appuntamenti per il 2018 della stagione teatrale allo Sperimentale e alle Muse

Ennio_Fantastichini_in_Re_Lear

ANCONA 8.1.2018 - La Stagione Teatrale del Teatro delle Muse prosegue nel 2018 dall’11 al 14 gennaio con “Re Lear” di William Shakespeare, regia Giorgio Barberio Corsetti, con Ennio Fantastichini (nel ruolo di Re Lear), Michele Di Mauro, Roberto Rustioni, Francesco Villano, Francesca Ciocchetti, Sara Putignano, Silvia D’Amico, Mariano Pirrello, Gabriele Portoghese, Andrea Di Casa. In linea con il suo percorso di sperimentazione, orientato alle nuove tecnologie e alla drammaturgia itinerante, Giorgio Barberio Corsetti si immerge nella scrittura del bardo a partire dalla ricerca dell’immagine come elemento scenografico e drammaturgico nel tentativo di padroneggiare il futuro nel presente. L’innovatore della scena contemporanea si misura con il più grande drammaturgo europeo di tutti i tempi, riletto o combattuto, recitato, danzato, musicato. Così, la scrittura diventa scena tramutandosi in visioni e linguaggi, dove il teatro è virtualità per meglio muoversi tra gli inganni e i trabocchetti di una vita irreale.

Dal 18 al 21 gennaio arriva per la prima volta a teatro il capolavoro di Umberto Eco “Il nome della rosa”, versione teatrale di Stefano Massini, con la regia di Leo Muscato, con Eugenio Allegri, Giovanni Anzaldo, Giulio Baraldi, Bob Marchese, Luigi Diberti, Marco Gobetti, Luca Lazzareschi, Daniele Marmi, Mauro Parrinello, Alfonso Postiglione, Arianna Primavera, Franco Ravera, Marco Zannoni. La prima versione teatrale del capolavoro di Umberto Eco è l’omaggio al celebre scrittore firmato da Massini, tra gli autori teatrali più apprezzati in Italia e all’estero. Leo Muscato dirige un cast di grandi interpreti, in un crossover generazionale che non mancherà di animare un testo scritto per la scena ma all’altezza del grande romanzo. Il nome della rosa, tradotto in 47 lingue, ha vinto il Premio Strega nel 1981, e la sua versione cinematografica è stata diretta da Jean-Jacques Annaud nel 1986.

Dall’1 al 4 febbraio al Teatro delle Muse torna Shakespeare con “Sogno di una notte di mezza estate” con tra gli altri in via di definizione: Stefano Fresi nella parte di Bottom, Paolo Ruffini è Puck, Violante Placido nel ruolo di Titania, per la regia di Massimiliano Bruno. Mito, fiaba, e quotidianità s’intersecano continuamente all’interno di questa originale versione del noto testo shakespeariano. Il Sogno di una notte di mezza estate è un vero e proprio teorema sull’amore ma anche sul nonsense della vita degli uomini che si rincorrono e che si affannano per amarsi, che si innamorano e si desiderano senza spiegazioni, che si incontrano per una serie di casualità di cui non sono padroni.

Dal 14 al 18 febbraio al Teatro Sperimentale va in scena una delle Compagnia più acclamate degli ultimi anni, Carrozzeria Orfeo che sarà impegnata a fotografare senza fronzoli un’umanità socialmente instabile, carica di nevrosi e debolezze, attraverso un occhio sempre lucido, divertito e, soprattutto, innamorato dei personaggi che racconta.

Dal 3 all’11 marzo, al Teatro Sperimentale, uniche date nelle Marche, per Toni Servillo in “Elvira (Elvire Jouvet 40)” di Brigitte Jacques © Gallimard, traduzione Giuseppe Montesano, regia dello stesso Toni Servillo e con Petra Valentini (originaria di Ancona), Francesco Marino, Davide Cirri. Il testo, caro alla storia del Piccolo Teatro, fu messo in scena da Giorgio Strehler con Giulia Lazzarini nella stagione 1986/87 con il titolo Elvira, o la passione teatrale. Con Toni Servillo, grande protagonista della scena nazionale e internazionale e del nostro cinema nel mondo, le riflessioni di Jouvet sul teatro e sul personaggio ritrovano nuovamente la stessa stringente attualità. Un apologo del teatro, del mestiere dell’attore e della sua missione civile.

Dal 22 al 25 marzo al Teatro delle Muse la Compagnia di Luca De Filippo diretta ora da Carolina Rosi porta in scena a 70 anni dalla sua prima assoluta, “Questi fantasmi!” di Eduardo de Filippo con la regia di Marco Tullio Giordana. Gli attori in scena: Gianfelice Imparato, Carolina Rosi, Massimo Di Matteo, Paola Fulciniti, Federica Altamura, Andrea Cioffi, Nicola Di Pinto, Viola Forestiero, Giovanni Allocca, Gianni Cannavacciuolo, Carmen Annibale. “Questi fantasmi!”, è stata una delle prime commedie di Eduardo ad essere rappresentata all’estero (nel 1955 a Parigi, al Théâtre de la Ville - Sarah Bernhardt), ha raccolto unanimi consensi in tutte le sue diverse edizioni: un successo assoluto ascrivibile allo straordinario meccanismo di un testo che, nel perfetto equilibrio tra comico e tragico, propone  uno dei temi centrali della drammaturgia eduardiana: quello della vita messa fra parentesi, sostituita da un’immagine, da un travestimento, da una maschera imposta agli uomini dalle circostanze.

La Stagione si chiude dal 5 all’8 aprile al Teatro delle Muse  con una commedia di Carlo Goldoni, “La vedova scaltra”, tra i protagonisti Francesca Inaudi e Giuseppe Zeno, adattamento e regia sono di Gianluca Guidi. “La vedova scaltra” rappresenta non soltanto uno dei momenti altissimi e divertenti della commedia goldoniana, ma soprattutto il simbolo del cambiamento dell’autore, che dal teatro delle maschere tipico della Commedia dell’Arte passa a quello dei personaggi presi dal reale.

 

Silvio Silvestri - www.laprovinciamarche.it

Email:   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Facebook: La Provincia Marche

Direttore responsabile:                                                            
Silvestro Pompei -
  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  


 
 
Banner
Picenamb_luglio_196x196
TIGRE_dinamico_196x196
Banner
S._Stefano_x_sito
Banner
Costantini_fotog._x_sito
Banner
Alessi_on_line
Banner
Dott._Caciulina_verticale_
Banner
Cantine_di_Castignano_x_sito
Banner
Banner_loc._compleanni
Banner
RFN_x_sito
Banner
Banner
Banner
Centro_Prisma_x_sito
Banner
Banner
Banner
De_Blasio_x_sito
Banner
LAPROVINCIAMARCHE.IT QUOTIDIANO ISCRITTO ALLA SEZIONE STAMPA DEL TRIBUNALE DI AP CON N. 490 - EDITORE: Editrice Programmare Via Lombardia, 9 - San Benedetto Tr. - REDAZIONE: Via Lombardia, 9 - San Benedetto Tr. - Tel. 0735.81809 - e-mail: redazione@laprovinciamarche.it - DIRETTORE RESPONSABILE: Silvestro Pompei - TUTTI I DIRITTI SONO RISERVATI