Il sindaco di Ascoli al presidente della Regione: "no all'ospedale unico Ascoli e San Benedetto senza l’azienda ospedaliera Marche Sud"
Castelli_Guido_da_Facebook_ok

ASCOLI PICENO 9.2.18 - Prima l'azienda ospedaliera "Marche Sud" poi l'ospedale unico Ascoli San Benedetto, altrimenti meglio potenziare i due ospedali. E' questo, in estrema sintesi, il messaggio che il sindaco di Ascoli Castelli manda al presidente della Regione Marche Ceriscioli attraverso una lettera inviata allo stesso governatore.

Preg.mo Presidente - scrive Castelli  - in riferimento alla vostra richiesta del 29 gennaio u.s. con la quale l’arch. Nardo Goffi chiedeva che entro il giorno 8.2.18 il sottoscritto, in qualità di Sindaco pro tempore di Ascoli Piceno, proponesse candidature di eventuali aree idonee, nel territorio comunale, per la realizzazione del nuovo ospedale del Piceno, Le comunico quanto segue:

In data 15 gennaio 2018 ho inviato alla S.V. una nota con la quale chiedevo di conoscere:

1) se la Regione Marche intende confermare la decisione di istituire l’azienda ospedaliera Marche SUD subordinando l’unificazione dei plessi ospedalieri di Ascoli Piceno e San Benedetto alla costituzione della medesima, esattamente come previsto a pg 118 del Piano Socio Sanitario 2012/1014 adottato in data 16.12.2011 dal Consiglio Regionale con deliberazione n.38.

2) con quali risorse e per quale ammontare, intende garantire la realizzazione del nuovo presidio ospedaliero unificato.

La S.V. non solo non ha mai dato riscontro alla predetta richiesta ma ha addirittura inviato una nota che, ad ogni effetto, costituisce l’avvio dell’iter istruttorio per l’unificazione dei plessi.

Tale condotta amministrativa e il suo eloquente silenzio documentano implicitamente che la Regione Marche non intende dare seguito alla decisione di istituire l’azienda ospedaliera Marche SUD.

Quella di soprassedere alla istituzione dell’azienda è una decisione grave e sbagliata. Una decisione che, tra l’altro, contraddice quando unanimamente richiesto dalla conferenza dei sindaci dell’A.V. 5 che, con deliberazione assunta in data 30.03.2012, deliberò di subordinare il proprio assenso al progetto di integrazione sanitaria tra l’ospedale di Ascoli e quello di San Benedetto proprio alla istituzione dell’Azienda Ospedaliera Marche SUD.

Per quanto sopra il sottoscritto, nel rispetto di quanto i sindaci hanno concordato unanimamente e così confermando la propria più assoluta contrarietà all’unificazione dei plessi in assenza di azienda ospedaliera, propone che le risorse, eventualmente individuate per il riordino della rete ospedaliera della provincia di Ascoli Piceno, vengano utilizzate:

A) ad Ascoli per la rigenerazione straordinaria del complesso ospedaliero “Mazzoni” di Ascoli Piceno così da renderlo adeguato e funzionale ai più moderni standards dell’organizzazione ospedaliera. Tale richiesta è giustificata anche dai notevoli investimenti che sono stati effettuati per la riqualificazione del nosocomio ascolano e dall’oggettiva esigenza di non depauperare la città di una direzionalità pubblica strategica per l’economia cittadina.

B) a San Benedetto del Tronto per analogo intervento di riqualificazione straordinaria dell’ospedale “Madonna del Soccorso” o in alternativa, ove tale ipotesi dovesse apparire diseconomica o disfunzionale, per la realizzazione di un nuovo nosocomio da collocare in una posizione più favorevole e strategica dal punto di vista dell’accessibilità.

La struttura dovrà essere dimensionata e resa funzionale secondo le esigenza proprie di un’area rivierasca che, anche in ragione dei flussi turistici, presenta esigenze specifiche soprattutto in ordine alla domanda di prestazioni traumatologiche e di emergenza/urgenza.

Confidando che la Regione voglia rivalutare la decisione di non dare seguito alla costituzione dell’azienda ospedaliera e, così, successivamente riattivare i necessari confronti per la localizzazione di un plesso ospedaliero unico e baricentrico, l’occasione mi è gradita per porgere distinti saluti.

 

Elena Pompei - www.laprovinciamarche.it

Email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Facebook: La Provincia Marche

Direttore responsabile:                                                 
Silvestro Pompei -  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

 
 
Cop_x_sito_21-9
TIGRE_dinamico_196x196
Banner
Picenamb_luglio_196x196
Banner
Rist_Xin_x_sito_giu18_ok
Banner
Oleificio_Silvestri_x_sito
Banner
Della_Ciana_x_sito_2018
Banner
S._Stefano_x_sito
Banner
Banner
Cantine_di_Castignano_x_sito
Banner
Banner_loc._compleanni
Banner
RFN_x_sito
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
LAPROVINCIAMARCHE.IT QUOTIDIANO ISCRITTO ALLA SEZIONE STAMPA DEL TRIBUNALE DI AP CON N. 490 - EDITORE: Editrice Programmare Via Lombardia, 9 - San Benedetto Tr. - REDAZIONE: Via Padre S.Damiani, 40 - San Benedetto Tr. - Tel. 3804650790 - e-mail: redazione@laprovinciamarche.it - DIRETTORE RESPONSABILE: Silvestro Pompei - TUTTI I DIRITTI SONO RISERVATI