Tensione e cariche della polizia in centro a Macerata

carica_di_notte

MACERATA, 9 Febbraio 2018  - Nonostante il divieto del Questore, dopo quello della Prefettura, circa 40 attivisti del movimento di ultradestra Forza Nuova, guidati da Roberto Fiore, hanno cercato di entrare nella centralissima piazza della Libertà di Macerata.
Subito intercettata dalla Polizia la manifestazione non autorizzata di Forza Nuova è stata
respinta e, purtroppo, durante lo scontro tra manifestanti e agenti sono volate delle manganellate. 
Inizialmente la manifestazione di Forza Nuova era prevista in piazza Oberdan, dove si erano radunati gruppi di estrema sinistra, urlando slogan antifascisti.
I manifestanti di Forza Nuova, quindi, hanno deciso di cambiare itinerario cercando di andare verso piazza della Libertà.
Nonostante ciò i due gruppi si sono fronteggiati, divisi da un cordone di polizia, gridando insulti e slogan. Alla fine i manifestanti si sono dispersi, ma per una decina di loro portati in Questura potrebbe esserci una denuncia per aver violato le disposizioni del questore, dopo il divieto annunciato dalla Prefettura. 
Ed è caos a sinistra sul corteo antirazzista di sabato a Macerata, mentre cresce lo scontro frontale tra i partiti sul tema della sicurezza. 
La sinistra, infatti, Pochi giorni dopo il raid di Traini,  si divide sulla scelta di manifestare o meno, nel giorno in cui Matteo Salvini, in tour elettorale nelle Marche, lancia il suo affondo contro l'Islam e usa toni molto duri contro i migranti, aprendo le ostilità con il Pd e Liberi e Uguali. Intanto ieri  l'Anpi, l'Arci, la Cgil e Libera, accogliendo lo stop del Viminale, hanno rinunciato a scendere in piazza a Macerata, mentre  la destra radicale e Forza Nuova conferma la loro presenza a Macerata. Una scelta che ha provocato forti reazioni visto che hanno confermato la loro presenza in piazza non solo  i centri sociali e gli studenti, ma anche  la Fiom, il leader di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni e il movimento di De Magistris. Intanto cresce il dissenso interno all'Anpi e all'Arci dove la base sta ampiamente confermando la presenza di sabato. 
E' evidente ora che nessuno potrà contrastare la presenza di parlamentari. Un tema che allontana ancora di più LeU dal Pd e il governo. 
Speranza, Fratoianni e Civati scrivono a Gentiloni e Minniti definendo lo stop al corteo "sbagliato e pericoloso". 
Il Pd, invece, con Maurizio Martina, annuncia l'organizzazione di una grande manifestazione nazionale, assieme alle associazioni promotrici dell'appello "mai più fascismi". 
Intanto Berlusconi annuncia, in tema di sicurezza, che con il Governo del centrodestra tutti i militari saranno impiegati nelle strade.
Matteo Salvini, infine, alza ancora il tono della sua campagna elettorale definendo l'Islam "incompatibile con la Costituzione" ed accusando il Pd di essere responsabile dei fatti di Macerata.   Salvini tuttavia conferma la scelta di non fare tappa a Civitanova Marche perchè troppo vicina a vicina a Macerata: "ci andrò a telecamere spente - ha precisato - voglio risolvere problemi, non crearne". 

Giorgia Galanti - www.laprovinciamarche.it

Email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Facebook: La Provincia Marche

Direttore responsabile:                                                 
Silvestro Pompei -  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


 
 
Cop_giu-lug_x_sito
TIGRE_dinamico_196x196
Banner
Picenamb_luglio_196x196
Banner
Rist_Xin_x_sito_giu18_ok
Banner
Oleificio_Silvestri_x_sito
Banner
Della_Ciana_x_sito_2018
Banner
S._Stefano_x_sito
Banner
Banner
Cantine_di_Castignano_x_sito
Banner
Banner_loc._compleanni
Banner
RFN_x_sito
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
LAPROVINCIAMARCHE.IT QUOTIDIANO ISCRITTO ALLA SEZIONE STAMPA DEL TRIBUNALE DI AP CON N. 490 - EDITORE: Editrice Programmare Via Lombardia, 9 - San Benedetto Tr. - REDAZIONE: Via Padre S.Damiani, 40 - San Benedetto Tr. - Tel. 3804650790 - e-mail: redazione@laprovinciamarche.it - DIRETTORE RESPONSABILE: Silvestro Pompei - TUTTI I DIRITTI SONO RISERVATI