Uccise un veterinario a coltellate, condannato a 18 anni

tribunale

ANCONA, 12 Aprile 2018 - E' stato condannato a 18 anni di reclusione l'ascolano Valerio Andreucci 23enne che, il 21 maggio 2017, uccise a coltellate  il veterinario Olindo Pinciaroli (53enne) di cui era assistente. 
La condanna con rito abbreviato è stata emessa dal gup di Ancona Paola Moscaroli. Valerio Andreucci è stato giudicato responsabile di omicidio non premeditato, detenzione illegale di armi, simulazione di reato e calunnia: all'uscita dall'aula ha abbracciato la madre. La pena corrisponde alle richieste del pm Marco Pucilli. per le motivazioni bisognerà aspettare novanta giorni.  Secondo l'accusa il movente del delitto sarebbe da ricondurre a un debito di 3 mila euro. Sembrerebbe che  il giovane Andreucci non avrebbe voluto restituire al datore di lavoro il denaro con cui poi aveva acquistato della droga. 
 
Il veterinario era molto noto nel suo campo. I colleghi lo ricordano come un professionista serissimo, molto preparato, lui stesso allevatore di cavalli.  
Sposato e padre di una bambina di 4 anni, Pinciaroli operava negli ambulatori di Macerata, Sambucheto, Potenza Picena, Recanati.
Alla vedova e alla figlia della vittima è stata già riconosciuta una provvisionale di risarcimento di 200 mila euro. La difesa valuterà il ricorso in appello. 

 

 

Alessandro Lorenzi - www.laprovinciamarche.it

Email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Facebook: La Provincia Marche

Direttore responsabile:                                                 
Silvestro Pompei -  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

a

 

 

 

 

In vista delle imminenti consultazioni elettorali di domenica 4 marzo sarà garantito un adeguato servizio di navetta finalizzato al raggiungimento del proprio seggio elettorale per i cittadini terremotati attualmente alloggiati in strutture ricettive al di fuori del Comune di residenza. Come raccomandato dal capo del dipartimento della protezione Civile Angelo Borrelli, alle popolazioni colpite dagli eventi sismici la Regione garantirà il corretto esercizio del diritto di voto con adeguati servizi pubblici di mobilità. Verranno pertanto attivate coppie di corse di andata e ritorno, al mattino e al pomeriggio, temporalmente strutturate per l’accesso alle urne ed il rientro nei luoghi di dimora nella giornata di domenica, da prenotare presso le strutture di riferimento.

 
 
Cop_giu-lug_x_sito
TIGRE_dinamico_196x196
Picenamb_luglio_196x196
Banner
Rist_Xin_x_sito_giu18_ok
Banner
Della_Ciana_x_sito_2018
Banner
S._Stefano_x_sito
Banner
Banner
Banner
Cantine_di_Castignano_x_sito
Banner
Banner_loc._compleanni
Banner
RFN_x_sito
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
LAPROVINCIAMARCHE.IT QUOTIDIANO ISCRITTO ALLA SEZIONE STAMPA DEL TRIBUNALE DI AP CON N. 490 - EDITORE: Editrice Programmare Via Lombardia, 9 - San Benedetto Tr. - REDAZIONE: Via Padre S.Damiani, 40 - San Benedetto Tr. - Tel. 3804650790 - e-mail: redazione@laprovinciamarche.it - DIRETTORE RESPONSABILE: Silvestro Pompei - TUTTI I DIRITTI SONO RISERVATI