INRCA, accordo tra Regione Marche e Regione Lombardia
Ceriscioli_alla_Regione_Lombardia

MILANO 12.2.2019 - A distanza di 12 anni dalle prime collaborazioni per l’INRCA, Regione Marche e Regione Lombardia hanno stipulato nei giorni scorsi un accordo per l’implementazione dei percorsi di diagnosi e cura dei pazienti complessi affetti da patologia croniche e acute, in particolare geriatrici, definendo una disciplina di questi rapporti. A firmare il protocollo d’intesa presso la sede regionale di Palazzo Lombardia, il presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli e l’assessore regionale al Welfare della Lombardia, Giulio Gallera, presente anche il direttore dell’INRCA Gianni Genga.

Un passaggio fondamentale per avviare l’accordo tecnico interaziendale già definito tra l’INRCA, l’ATS e la ASST per il trasferimento del reparto di pneumologia per acuti presso l’ospedale di Merate avvenuto il 4 Febbraio.

“L’accordo inseguito da molti anni - ha detto il presidente Ceriscioli - finalmente è stato raggiunto per collocare le attività in favore degli acuti dentro un ospedale, giustamente, potenziando anche l’attività di un ospedale nuovo e qualificato su malattie di primo interesse come quelle pneumologiche e rafforzare la missione di carattere più territoriale post acuzie nella struttura che resta quella storica sede dell’INRCA in Lombardia. Quindi un accordo che dà più qualità ai servizi, una risposta di maggior livello ai cittadini e che segna la presenza importante di questo Istituto a carattere nazionale con sede centrale nelle Marche, ma che certamente si occupa di un tema che riguarda tutti e lo fa con grande professionalità e competenza. Ogni passaggio di crescita per questo Istituto è per noi motivo di grande soddisfazione. Con la Lombardia abbiamo sviluppato altri accordi in passato e quello di oggi va nella giusta direttrice di condividere le buone pratiche e di fare accordi per offrire sempre maggiore qualità dei servizi al cittadino.”

“Da anni l’INRCA lavora molto bene in una struttura di alto livello qui in Lombardia - ha ricordato il direttore dell’INRCA, Gianni Genga - implementata su un modello di presa in cura a 360 gradi, e questo accordo ci permette di esplicitare ancor meglio queste potenzialità e le attività di cura. Siamo pronti per ulteriori collaborazioni, forti di un’esperienza virtuosa che è all’attenzione anche del Ministero.”

Il Presidio Ospedaliero di Ricerca (POR) di Casatenovo è la sede collocata in Regione Lombardia dell’Istituto Nazionale Ricovero Cura per Anziani (IRCCS INRCA) di Ancona, IRCCS pubblico dedicato alla prevenzione, diagnosi e cura delle patologie respiratorie nella popolazione geriatrica. Il POR di Casatenovo è operativo dal 1972 come centro per lo studio e la cura delle bronco-pneumopatie nell’età senile ed ha subito, nel corso degli ultimi 20 anni, una serie di riorganizzazioni sino all’attuale configurazione che prevede due unità operative: una pneumologia per acuti ed una di riabilitazione specialistica respiratoria, al cui interno vi sono posti letto dedicati di Terapia Intensiva intermedia respiratoria (UTIIR).

Inoltre l’IRCCS INRCA ha sviluppato negli anni coerentemente con la sua mission di IRCCS una intensa attività scientifica anche nel Presidio di Casatenovo anche attraverso numerosi progetti di ricerca che hanno visto partner di eccellenza quali l’Università Statale di Milano, con le facoltà di Medicina, Bioingegneria, Matematica, il CNR di Lecco, la Fondazione Cariplo, l’Istituto “La Nostra Famiglia”, il centro di riabilitazione Villa Beretta. Peculiarità dell’IRCCS INRCA è che è l’unico sul territorio nazionale con una articolazione interregionale ovvero con sedi in più regioni, ad oggi nelle Marche, in Calabria e in Lombardia.

A questo modello di ingegneria istituzionale non è mai corrisposta una normativa che disciplinasse tra l’altro i rapporti interregionali. Ciò ha fatto sì che i rapporti tra le singole regioni per quanto riguarda aspetti fondamentali quali quello economico-finanziario, il budget, il personale ed altri fossero demandati più su base storica che su regole certe e condivise.

 

 

Silvio Silvestri - www.laprovinciamarche.it

REDAZIONE:   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

DIRETTORE RESPONSABILE:   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. (Silvestro Pompei) 

FACEBOOK: La Provincia Marche

 

 
 
Cop_Truffe_on_line
TIGRE_dinamico_196x196
Banner
Picenamb_luglio_196x196
Banner
Rist_Xin_x_sito_giu18_ok
Banner
Oleificio_Silvestri_x_sito
Banner
Della_Ciana_x_sito_2018
Banner
S._Stefano_x_sito
Banner
Banner
Cantine_di_Castignano_x_sito
Banner
Banner_loc._compleanni
Banner
RFN_x_sito
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
LAPROVINCIAMARCHE.IT QUOTIDIANO ISCRITTO ALLA SEZIONE STAMPA DEL TRIBUNALE DI AP CON N. 490 - EDITORE: Editrice Programmare Via Lombardia, 9 - San Benedetto Tr. - REDAZIONE: Via Padre S.Damiani, 40 - San Benedetto Tr. - Tel. 3804650790 - e-mail: redazione@laprovinciamarche.it - DIRETTORE RESPONSABILE: Silvestro Pompei - TUTTI I DIRITTI SONO RISERVATI