Inseguito dalla Polizia sfreccia a tutta velocità sul lungomare e ferisce due donne

polizia3 SAN BENEDETTO 15.8.2019 - Nel pomeriggio di domenica scorsa turisti ed i residenti hanno assistito increduli. alle. evoluzioni di una Renault Clio vecchio modello che correva a folle velocità per le vie di San Benedetto dal lungomare fino alla zona di Porto d'Ascoli, facendo lo slalom tra passanti ed automobili.

Pochi minuti prima infatti, durante un posto di controllo predisposto dalla locale sezione della Polizia Stradale, distaccamento di San Benedetto, l’auto non si fermava all’alt e con manovra repentina si allontanava ad alta velocità, percorrendo le strade laterali prossime al lungomare nel tentativo di far perdere le proprie tracce agli operatori della Polizia di Stato.

 

Nella fuga il soggetto poneva in essere condotte pericolosissime, noncurante di stop e semafori rossi e percorrendo tratti contromano con il concreto rischio di investire ciclisti e pedoni.
All’incrocio con via dei Mille, la Renault Clio andava ad urtare contro una vettura, coinvolgendo inoltre nel sinistro altre due mezzi parcheggiati.

 

Nell’incidente rimanevano ferite, in modo fortunatamente lieve, due ragazze che sedevano a bordo delle auto colpite dal fuggitivo.

 

Vista la pericolosità di tale inseguimento, la pattuglia della Polizia Stradale, per salvaguardare l’incolumità dei passanti, desisteva dall’inseguimento, preoccupandosi di gestire il sinistro e di portare soccorso ai feriti.

 

Da questo momento partivano però le indagini volte ad identificare ed a rintracciare il responsabile di queste condotte pericolosissime ed ingiustificabili.

 

L’attività di indagine del personale della Polizia Stradale, è stata portata a termine nel giro di pochissimo tempo: partendo dall’analisi dei filmati di videosorveglianza relativi alle vie interessate dalla fuga e dall’incidente si sono ricavati i primi elementi utili ad identificare il ricercato, attraverso indizi che lo portavano da Alba Adriatica ad Ascoli.

 

L’uomo, A.M., di 47 anni, risulta residente ad Ascoli. Non era in possesso di patente di guida e presumibilmente è stato proprio questo motivo a far scattare in lui l’idea della folle fuga al fine di sottrarsi al controllo della Polizia.

 

Nel corso delle successive perquisizioni operate a carico di A.M., persona conosciuta agli uffici di polizia per fatti inerenti agli stupefacenti, è stato rinvenuto un flacone di sostanza stupefacente, presumibilmente per uso personale.

 

A.M. è stato così deferito all’Autorità giudiziaria per essersi dato alla fuga dopo aver provocato un sinistro stradale con feriti, per la guida con patente revocata, per non essersi fermato all’alt della Polizia. La Renault Clio è stata sequestrata.

Sono state contestate anche numerosissime violazioni al codice della strada, connesse alla condotta di guida tenuta al momento della fuga, ed è stato infine segnalato alla Prefettura di Ascoli per le violazioni amministrative inerenti le sostanze stupefacenti.

 

 

Silvio Silvestri - www.laprovinciamarche.it
REDAZIONE:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
DIRETTORE RESPONSABILE: Silvestro Pompei ( Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
FACEBOOK: La Provincia Marche


 

 

 
 
Cop_7-19_x_sito
TIGRE_dinamico_196x196
La_torretta_x_sito_imp
Banner
Le_Sirenette_x_sito_imp
Banner
Picenamb_luglio_196x196
Banner
Oleificio_Silvestri_x_sito
Banner
S._Stefano_x_sito
Banner
OWW_x_sito
Banner
Banner_dott.ssa_Assenti
Banner
RFN_x_sito
Banner
Banner
Alessi_on_line
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
LAPROVINCIAMARCHE.IT QUOTIDIANO ISCRITTO ALLA SEZIONE STAMPA DEL TRIBUNALE DI AP CON N. 490 - EDITORE: Editrice Programmare Via Lombardia, 9 - San Benedetto Tr. - REDAZIONE: Via Padre S.Damiani, 40 - San Benedetto Tr. - Tel. 3804650790 - e-mail: redazione@laprovinciamarche.it - DIRETTORE RESPONSABILE: Silvestro Pompei - TUTTI I DIRITTI SONO RISERVATI