Inchiesta "Schiavi estivi". Aiutanti in cucina: 5 euro ad ora per 10 ore al giorno, senza riposo settimanale nè pausa pranzo e con contratto tarocco

spiaggia_ombrelloni

 

ANCONA 7.9.2019 - Prosegue l'inchiesta di Laprovinciamarche.it sui novi schiavi estivi. Cioè quei lavoratori stagionali che prestano servizio in alberghi, bar e ristoranti durante la stagione estiva sulla riviera marchigiana e che vengono sfruttati dai datori di lavoro che li sottopongono ad orari estenuanti, senza giorno di riposo e con contratti fasulli e stipendi da fame. Condizioni di lavoro indecenti che spingono sempre più persone a trovare lavoro in altri settori.

 

 

Anche questa volta va premesso che ci sono anche albergatori corretti che si attengono alle regole e trattano i propri dipendenti dignitosamente. Purtroppo, però,  non è sempre così.

E allora dopo aver portato a galla lo sfruttamento degli studenti che lavorano durante l'estate in hotel, bar e ristoranti con i tirocini percependo 400 euro al mese, ora entriamo nel girone infernale degli aiutanti in cucina che lavorano 60/70 ore settimanali senza un giorno di riposo nell'arco della stagione.

Sono spesso donne, non troppo giovani, che lavorano normalmente 9/10 ore giornaliere, hanno un contratto part time di tre ore al giorno "a chianata", non hanno il giorno di riposo e neanche la pausa pranzo e lavorano con temperature mai sotto i 35 gradi.

Un'aiutante in cucina lavora a stretto contatto con il cuoco, ma da sola, quindi non può mai assentarsi perchè se manca lei il cuoco e solo.

L'aiutante arriva in albergo alle 6 del mattino e ne esce alle 15,30/16. Nove, dieci ore di lavoro continuative senza neanche sedersi a tavola per pranzare. E questo per quasi tre mesi e mezzo ininterrottamente senza neanche un giorno di riposo, uno.

Un lavoro reso ancor più pesante dalle condizioni ambientali estreme in cui si opera. Con temperature esterne in media di 35 gradi, nella cucina, tra i vapori ed i fuochi dei fornelli, la temperatura raggiunge spesso i 40 gradi senza condizionatori nè ventilatori che possano placare l'afa.

Condizioni di lavoro estreme ed illegali a cui sottostanno gli aiutanti di cucina per poco più di 5 euro ad ora. Va sottolineato che non tutti gli albergatori della riviera marchigiana sono così. Una parte di loro, infatti, rispetta le regole sia per quanto riguarda il contratto di lavoro, sia per le ore effettive di lavoro, sia per il giorno di riposo, sia per la pausa pranzo, sia per il mantenimento di temperature accettabili in cucina.

Ma se è vero che ci sono albergatori che rispettano regole e lavoratori, è altrettanto vero che ce ne sono tanti, troppi, che continuano a calpestare ogni diritto ottenuto nel tempo dai lavoratori attraverso dure lotte sindacali. E continuano a sfruttare i propri lavoranti senza provare la benchè minima vergogna. Neanche quando li istruiscono per far fronte all'eventuale, molto eventuale, controllo degli ispettori del lavoro numericamente inadeguati per svolgere indispensabili controlli a tappeto.

In quel caso il "poverocristo" deve spiegare all'ispettore che in quel momento sta lavorando in una delle tre ore previste dal suo contratto a chiamata. E poi "passata la festa e gabbato lu santo" si ritorna al lavoro. Ben sapendo che quella mezz'ora persa per parlare con l'ispettore comporterà mezz'ora in più di lavoro, ovviamente non pagato. L'inchiesta continua..

 

Silverstro Pompei - www.laprovinciamarche.it

 

REDAZIONE: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  

DIRETTORE RESPONSABILE: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  

FACEBOOK: La Provincia Marche

 
 
cop_8-19_x_sito
TIGRE_dinamico_196x196
RoMaCar_X_SITO_196x196px
Banner
Autoadria_x_sito
Banner
Poke_x_sito
Banner
La_torretta_x_sito_imp
Banner
Le_Sirenette_x_sito_imp
Banner
Picenamb_luglio_196x196
Banner
Oleificio_Silvestri_x_sito
Banner
S._Stefano_x_sito
Banner
OWW_x_sito
Banner
Banner_dott.ssa_Assenti
Banner
RFN_x_sito
Banner
Banner
Alessi_on_line
Banner
Banner
Banner
LAPROVINCIAMARCHE.IT QUOTIDIANO ISCRITTO ALLA SEZIONE STAMPA DEL TRIBUNALE DI AP CON N. 490 - EDITORE: Editrice Programmare Via Lombardia, 9 - San Benedetto Tr. - REDAZIONE: Via Padre S.Damiani, 40 - San Benedetto Tr. - Tel. 3804650790 - e-mail: redazione@laprovinciamarche.it - DIRETTORE RESPONSABILE: Silvestro Pompei - TUTTI I DIRITTI SONO RISERVATI