Adozioni e affidi nelle Marche. Il consigliere regionale Malaigia esorta la Giunta a controllare e monitorare.
affido_familiare

ANCONA 5.11.2019 - Il consigliere regionale del Gruppo Lega Nord Marche, Marzia Malaigia ha emanato la seguente nota stampa sull’interrogazione discussa oggi in Consiglio regionale sull’affidamento dei minori nelle Marche: “Da anni seguiamo con preoccupazione il sistema degli affidi dei minori nella nostra regione, dopo che l'indagine della Magistratura sulle tristi e ormai note vicende dei bambini di Bibbiano hanno scoperchiato quello che sembrerebbe essere un sistema che si occupa di gestire affidi e favorire adozioni. Per questo motivo abbiamo presentato un'interrogazione che credevamo potesse accendere la massima attenzione di tutte le istituzioni sui sistemi di programmazione, gestione e vigilanza dell'affidamento dei minori nelle Marche.

A giudicare dalla risposta ricevuta questa mattina in aula dall'Assessore Casini, per conto del Presidente Ceriscioli assente, sembrerebbe invece che sia stata sbrigata come una normale questione di reperimento di numeri e dati.

Infatti, sebbene da una parte la risposta abbia fornito l'occasione per produrre dati relativi alla enorme quantità di bambini strappati alle famiglie nella nostra regione, non è stata dall'altra parte minimamente colta l'opportunità di assumersi quello che è un impegno di carattere “umano”.

Ci saremmo infatti aspettati, che una volta portata a conoscenza di diversi casi “sospetti” nella nostra Regione, la Giunta si fosse affrettata a monitorare, verificare, accertare tutte le questioni aperte e che stanno tormentando moltissime famiglie, alle quali viene impedito di poter crescere o anche avere informazioni sui propri figli, per via di sentenze incomprensibili o quantomeno discutibili da parte del Tribunale dei Minori...

Se siamo arrivati a fare sit-in davanti ai Tribunali, a fare interrogazioni in Aula è perché sappiamo con esattezza e documentazione alla mano che episodi assimilabili a quelli di Bibbiano sono accaduti e stanno accadendo anche nelle Marche; e la Regione non può limitarsi al “conteggio” dei casi, ma deve prioritariamente esercitare la sua funzione di controllo e monitoraggio per evitare il ripetersi di certe situazioni.

Bisogna assicurarsi che le procedure di affido o adozione siano ottimizzate e che i bambini e le famiglie vengano aiutate in questi percorsi. Solo in casi estremi di violenze, abusi, mancanza di cure o stati di abbandono, si può ricorrere ad un allontanamento, che non deve essere una misura che provochi un ulteriore trauma o un distacco definitivo, ma possibilmente un provvedimento transitorio, in supporto e non in contrasto alla famiglia. Continueremo a monitorare la situazione, auspicando di non rimanere i soli a farlo…

Silvio Silvestri - www.laprovinciamarche.it

REDAZIONE:   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

DIRETTORE RESPONSABILE:   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. (Silvestro Pompei) 

FACEBOOK: La Provincia Marche

 
 
Cop_x_sito_9
TIGRE_dinamico_196x196
RoMaCar_X_SITO_196x196px
Banner
Autoadria_x_sito
Banner
Poke_x_sito
Banner
La_torretta_x_sito_imp
Banner
Le_Sirenette_x_sito_imp
Banner
Picenamb_luglio_196x196
Banner
Oleificio_Silvestri_x_sito
Banner
S._Stefano_x_sito
Banner
RFN_x_sito
Banner
Banner_dott.ssa_Assenti
Banner
OWW_x_sito
Banner
Alessi_on_line
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
LAPROVINCIAMARCHE.IT QUOTIDIANO ISCRITTO ALLA SEZIONE STAMPA DEL TRIBUNALE DI AP CON N. 490 - EDITORE: Editrice Programmare Via Padre S. Damiani, 40 - San Benedetto Tr. - REDAZIONE: Via Padre S.Damiani, 40 - San Benedetto Tr. - Tel. 3804650790 - e-mail: redazione@laprovinciamarche.it - DIRETTORE RESPONSABILE: Silvestro Pompei - TUTTI I DIRITTI SONO RISERVATI