E’ del Piceno una delle tre aziende più innovative d’Italia
AP_Vincitori_Cambiamenti_CNA
ASCOLI 30.11.2019 - L'innovazione d'impresa delle aziende Cna di Ascoli sul podio a livello nazionale. Primi nella selezione della Cna regionale delle Marche, terzi fra tutte le aziende che hanno partecipato al premio "cambiamenti" voluto dalla Cna per valorizzare e portare all'attenzione del grande pubblico il saper fare artigiano che resta fedele alla tradizione ma sa innovarsi e creare, inventare, sempre per guardare e affrontare il futuro. Il volto di questo successo Piceno è quello della To.Be di Ascoli Piceno. “Come Cna Picena - spiega il direttore, Francesco Balloni - abbiamo da subito creduto a questa iniziativa e abbiamo spronato le nostre giovani imprese a crederci. Il premio avuto a Roma ci inorgoglisce e ci conferma che questa è la strada giusta per contribuire al rilancio del territorio”.

La migliore startup di questa edizione è risultata la Seares di Pisa, un'impresa che con solo un anno di attività, ha già saputo innovare un particolare settore, quello portuale, con una tecnologia green che recupera energia dal movimento delle onde attraverso un braccio che dona stabilità alle imbarcazioni in ormeggio. A lei la vittoria del premio Cambiamenti 2019, promosso dalla Cna e giunto alla quarta edizione. Seconda è stata individuata l'impresa Radoff di Bologna, che riesce ad individuare la presenza di gas radon, altamente nocivo all'uomo e seconda causa di tumore dopo il fumo, e a bonificare uno spazio chiuso per mezzo di uno strumento innovativo. Terza classificata, e sono di questo felice considerati i miei trascorsi sanbenedettesi, la marchigiana (di Ascoli Piceno) ToBe, grande innovazione e visione di un futuro possibile sfruttando la tecnologia Li-fi e le luci a led.

A questa edizione hanno partecipato quasi mille imprese, il 50% in più rispetto al primo anno. Il boom di adesioni dimostra anche la vitalità del genio imprenditoriale italico che si annida in particolare nelle micro e piccole imprese a tutte le latitudini, dal Nord al Centro, dal Sud alle Isole. Ventuno le imprese finaliste di Cambiamenti che hanno reso ostico il compito dei giurati nella scelta dei vincitori. A comporre la giuria Agnese Pini, direttrice del quotidiano “La Nazione” e presidente dei giurati, Francesco Simone (Artigiancassa), Paolo Bagnoli (Samsung), Marco Fabio Parisi (Tim), Roberta Mallia (Edison), Fabio Sferruzzi (Talent Garden), Marco De Rossi (H-Farm), Claudio Scaramelli (Sixtema-Infocert), Massimo Zanon (Bluserena), Giuseppe Paci (Eurocredit), Andrea Scarscioni (KSrent), Carlo Piras (Starsup), Marco Vicentini (presidente dei Giovani imprenditori Cna).

Seconda classificata la Radoff, con sede a Bologna e terza, appunto, la nostra To.Be di Ascoli Piceno. “L’obiettivo di questo premio - spiega Monica Fagnani, responsabile dei Giovani imprenditori per la Cna di Ascoli - è sia di far conoscere queste eccellenze innovative, sia di sostenerle con contributi concreti e con opportunità di mettersi in contatto con altre eccellenze nazionali e internazionali, grazie alla rete che offre il sistema Cna”.

Il tratto distintivo dei primi tre classificati ma anche delle altre startup finaliste è l’orientamento alla sostenibilità, con innovazioni ecocompatibili e concepite per migliorare la vita quotidiana delle persone. A premiare il vincitore il ministro per le Politiche giovanili e lo Sport, Vincenzo Spadafora, che ha dichiarato di aver “visto un concentrato di coraggio e creatività. E oggi c’è bisogno di coraggio per avviare un’impresa”. Il Premio Cambiamenti è “un momento di confronto importante - ha aggiunto Spadafora - per cercare di avviare un’alleanza per definire progetti a lungo termine per il bene del Paese”.

Trasmettere dati alla velocità della luce. Il sogno di ogni frequentatore della rete diventa realtà grazie alla “To.Be srl”, un’azienda di Ascoli Piceno, leader nel mercato per quanto riguarda lo sviluppo di prodotti e soluzioni LI-Fi, una tecnologia innovativa che consente la trasmissione dei dati sfruttando la luce Led. Velocità, sicurezza informatica e capacità di non utilizzare radiofrequenze, rendono questa tecnologia estremamente interessante per diversi ambiti applicativi. Il LiFi rientra nelle connessioni di quinta generazione, con un ulteriore vantaggio: è una tecnologia 5G green e, oltre a permettere la navigazione in rete di pc dotati di opportuna chiavetta, illumina, e allo stesso tempo, invia informazioni rispetto a un determinato oggetto e luogo. «La ToBe, nostra startup - spiega Francesco Paolo Russo - è nata nel 2016 e abbiamo ottenuto subito un investimento da Tim. Ora cerchiamo un dialogo più produttivo con le istituzioni. Stiamo promuovendo una raccolta di capitali, sia pubblici sia privati, e pensiamo che questo riconoscimento alla finale nazionale di un concorso così importante, targato Cna, ci favorisca nel crowdfunding. Crediamo fortemente nella novità della nostra ricerca, Li-Fi rientra infatti nelle connessioni di quinta generazione. Con un vantaggio in più, è una tecnologia 5G green e, oltre a permettere la navigazione in rete di pc, illumina, e allo stesso tempo, invia informazioni rispetto a un determinato oggetto e luogo, essendo anche un sistema di posizionamento e di geolocalizzazione».

 

 

 

 

 

 

 

 

Enrico Medici - www.laprovinciamarche.it

REDAZIONE:   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

DIRETTORE RESPONSABILE:   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. (Silvestro Pompei) 

FACEBOOK: La Provincia Marche

 

 

 

 
 
Cop_nov_x_sito
TIGRE_dinamico_196x196
Picenamb_luglio_196x196
Banner
S._Stefano_x_sito
Banner
Autoadria_x_sito
Banner
RoMaCar_X_SITO_196x196px
Banner
La_Torretta_x_sito_quadrato
Banner
RFN_x_sito
Banner
Banner_dott.ssa_Assenti
Banner
OWW_x_sito
Banner
Alessi_on_line
Banner
Banner
Banner
Banner
LAPROVINCIAMARCHE.IT QUOTIDIANO ISCRITTO ALLA SEZIONE STAMPA DEL TRIBUNALE DI AP CON N. 490 - EDITORE: Editrice Programmare Via Padre S. Damiani, 40 - San Benedetto Tr. - REDAZIONE: Via Padre S.Damiani, 40 - San Benedetto Tr. - Tel. 3804650790 - e-mail: redazione@laprovinciamarche.it - DIRETTORE RESPONSABILE: Silvestro Pompei - TUTTI I DIRITTI SONO RISERVATI