Giovani imprenditori CNA Marche: dopo la pandemia ripartire da innovazione, ricerca, sviluppo e digitalizzazione

euro_che_volano_1

 

 

ANCONA 9.4.2020 - Finanziare in modo adeguato l’innovazione, la ricerca e lo sviluppo. Inoltre puntare sulle produzioni “green” e sulle agevolazioni per l’assunzione di giovani, sburocratizzando e defiscalizzando tutti i passaggi ora necessari. Inoltre incentivare il passaggio delle imprese tradizionali al digitale. Infine far ripartire i cantieri edili in sicurezza, sburocratizzare l’avvio delle opere pubbliche già in programma e incentivare l’edilizia privata con l’aumento degli sgravi fiscali e con pratiche edilizie meno onerose Sono queste le ricette dei Giovani Imprenditori della CNA Marche per rilanciare l’economia regionale dopo la pandemia.

Nelle Marche le imprese giovanili sono 15 mila, pari al 9 per cento delle imprese marchigiane. Si tratta soprattutto di attività commerciali e nel settore delle costruzioni ma anche del manifatturiero e dei servizi dove prevalgono le giovani imprese innovative ad alto contenuto tecnologico. Per quanto riguarda la forma societaria prevalgono ancora le imprese individuali, soprattutto nel commercio e tra gli stranieri, ma sono in forte crescita le società di capitali, a conferma che i giovani tendono a privilegiare le forme più strutturate e avanzate di organizzazione aziendale. Sono imprese che sono da poco in attività e rischiano di pagare più di altri una crisi che le coglie proprio quando si stavano consolidando nei mercati nazionale e internazionali.

Il turismo è il settore del sistema produttivo marchigiano più colpito dalla crisi e sarà anche quello che uscirà dal lockdown più tardi unitamente alle attività della ristorazione. In questi settori negli ultimi anni moltissimi giovani hanno rinnovato le tradizionali imprese di famiglia. Per ripartire da soli non ce la faranno, servono ingenti risorse pubbliche, per finanziare progetti di valorizzazione del territorio, con percorsi capaci di unire turismo, cultura e le eccellenze agroalimentari ed enogastronomiche locali.

Tra i servizi alla persona e alla comunità, moltissime piccole imprese rischiano di non farcela. Estetiste, acconciatori, baristi, ristoratori hanno bisogno di aiuti a fondo perduto e sgravi fiscali per pagare affitti e mutui. Per i Giovani Imprenditori di CNA Marche, servono alleanze e sinergie tra le imprese e la politica.  Soprattutto servono interventi coraggiosi, imponenti e tempestivi, da parte delle istituzioni nazionali e regionali, per evitare danni irreversibili al sistema delle imprese e al tessuto sociale.

La Regione deve predisporre rigidi e adeguati protocolli, così da infondere sicurezza tra i dipendenti delle nostre imprese e poter riaprire quanto prima in accordo con il governo centrale, consapevoli che se il periodo di chiusura forzata si prolungherà ulteriormente si metterà ancor più in crisi il nostro sistema economico-imprenditoriale. I Giovani Imprenditori chiedono di irrorare il sistema economico regionale mediante un sistema creditizio e fondi appositi atti a dare liquidità immediata per evitare i mancati pagamenti, consapevoli del fatto che se questi venissero meno tutte le aziende andrebbero in men che non si dica in default.

Occorre evitare, precisano, che le grandi aziende committenti, ritardino i pagamenti ai piccoli imprenditori contoterzi cui è ricca la nostra regione perché, essendo fortemente sottocapitalizzate ne verrebbe messa a rischio la sopravvivenza. Si tratta, concludono i Giovani Imprenditori di Cna Marche, di una sfida epocale da vincere insieme, istituzioni ed imprese.

(Silvio Silvestri - laprovinciamarche.it)


REDAZIONE:   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

DIRETTORE RESPONSABILE: Silvestro Pompei   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


Per gli altri articoli di oggi su Laprovinciamarche.it clicca qui:

http://www.laprovinciamarche.it/index.php

 

 
 
Picenamb_luglio_196x196
Banner
Bar_Amico_pranzo_e_bar
Banner
S._Stefano_x_sito
Banner
Autoadria_x_sito
Banner
RoMaCar_X_SITO_196x196px
Banner
La_Torretta_x_sito_quadrato
Banner
RFN_x_sito
Banner
Banner_dott.ssa_Assenti
Banner
OWW_x_sito
Banner
Alessi_on_line
Banner
Banner
Banner
LAPROVINCIAMARCHE.IT QUOTIDIANO ISCRITTO ALLA SEZIONE STAMPA DEL TRIBUNALE DI AP CON N. 490 - EDITORE: Editrice Programmare Via Padre S. Damiani, 40 - San Benedetto Tr. - REDAZIONE: Via Padre S.Damiani, 40 - San Benedetto Tr. - Tel. 3804650790 - e-mail: redazione@laprovinciamarche.it - DIRETTORE RESPONSABILE: Silvestro Pompei - TUTTI I DIRITTI SONO RISERVATI