A Natale, “Compra artigiano, compra italiano, compra Piceno nella tua città”. Chilometro zero, qualità cento
cartolina-valore-artigiano

ASCOLI 18.12.2020 - Compra artigiano. Compra italiano. Compra Piceno nella tua città. E’ l’appello che il sistema della Cna nazionale e delle Cna territoriali lanciano ai consumatori italiani alla vigilia delle festività natalizie. “Siamo consapevoli - spiega la Cna Picena, illustrando il progetto natalizio dell’Associazione - che quest’anno il Natale sarà più frugale. Pesano la contrazione dell’economia, le scadenze, il complessivo clima di sfiducia, il mancato ricongiungimento di tante famiglie, la tristezza per le vittime della pandemia. Ma non sarà abolito del tutto il tradizionale scambio di doni.

Donare soddisfa chi porge il regalo e chi lo riceve. Una pratica da non abbandonare, tanto più in un anno come questo, così avaro di soddisfazioni. Ma i consumi possono, e devono, assumere anche una valenza sociale, ancor di più in tempi di crisi. E per rispondere a questa esigenza il regalo artigiano è quanto mai adatto. E’ un prodotto originale, di qualità, non destinato a durare lo spazio di un mattino per seguire mode effimere. E’ realizzato in Italia, in molti casi in laboratori a poche centinaia di metri da dove abiti, da donne e uomini che stanno facendo di tutto per reggere a una crisi epocale, per non licenziare i dipendenti, per resistere e poter tramandare il loro saper fare alle prossime generazioni. Comprare dall’artigiano significa apprezzare e rispettare il meglio del Made in Italy, siano essi manufatti e prodotti alimentari, capi di moda e pezzi artistici tradizionali. E non cambia l’essenza del dono se l’artigiano ha la bottega a pochi passi da casa nostra o, magari, a centinaia di chilometri di distanza. L’importante è comprare artigiano, comprare italiano. Comprare dagli artigiani del Piceno, nella tua città. Nei laboratori di eccellenza, di duro lavoro manuale e di grande e indescrivibile passione”.

“Valore artigiano” è l’iniziativa promozionale e di marketing della Cna di Ascoli Piceno per mettere in evidenza alcune delle produzioni artigianali artistiche e tipiche del territorio. L’azione rientra nel progetto della Cna Picena “Viaggiatori innamorati”, volto a veicolare turisti ed estimatori delle realizzazioni dell’eccellenza manuale, in presenza o virtualmente, nei nostri laboratori per dare forza all’artigianato locale.

I dati e l’analisi della Cna di Ascoli Piceno. Occupazione diversificata ma che tiene. Manifattura e costruzioni in affanno. Forte calo del numero di giovani che provano a fare impresa

La Cna Ascoli ha elaborato, grazie ai dati forniti dal Centro studi della Cna regionale delle Marche, il quadro completo dell’economia, dell’occupazione e della nascita di nuove imprese nel Piceno. Le imprese attive sono diminuite (rispetto agli 11 mesi del 2019) dello 0,5 per cento. Resta però preoccupante il quadro del comparto manifatturiero che ha registrato una flessione più che doppia (dell’1,1 per cento) rispetto al complesso di tutti i settori produttivi della provincia. Considerando tuttavia un arco temporale pari a un decennio (2010-2019) il Piceno ha registrato la flessione più bassa (pari a 3 punti percentuali) del complesso delle imprese, rispetto alle altre province marchigiane.

Ben più preoccupanti per la provincia, sempre in base ai dati elaborati dalla Cna Picena, i numeri relativi alla creazione di nuove imprese, con un calo del 22,5 per cento rispetto al 2019 di chi ha deciso di intraprendere auna qualche attività imprenditoriale. E tutto ciò con manifattura e costruzioni che registrano flessioni superiori al 30 per cento riguardo le nuove iscrizioni al registro imprese provinciale. “Contratti di filiera e sostegno al credito per chi ha un’idea imprenditoriale - spiega Francesco Balloni, direttore della Cna Picena - devono arginare questa preoccupante flessione. Ovvero strumenti nuovi per nuove imprese, nuove problematiche e nuovi scenari locali, nazionali e internazionali da post pandemia”.

Malgrado un quadro generale non certo roseo l’occupazione nel Piceno, grazie soprattutto a micro e piccole imprese, ha retto. Il terzo trimestre 2020 ha fatto registrare, infatti, per il Piceno, un incremento percentuale degli occupati superiore al 60 per cento rispetto al secondo trimestre. “Chiaro segnale di risposta forte - conclude Luigi Passaretti, presidente della Cna di Ascoli Piceno - a quel secondo semestre che ha avuto in pieno l’impatto delle restrizioni e delle chiusure determinate dall’esplosione della pandemia”.

Il mercato del lavoro per provincia. Nel terzo trimestre 2020 (ultimo dato disponibile), le dinamiche della domanda di lavoro rispetto al trimestre precedente (il II del 2020) sono favorevoli per tutto il territorio delle Marche anche se con diversa intensità nelle province: Macerata segna l’incremento più accentuato (+72,4%) seguita da Ascoli Piceno (+66,9%), Fermo (+59,5%), Ancona (+54,3%) e Pesaro e Urbino (+45,6%).

I saldi tra assunzioni e cessazioni, che per motivi connessi alla stagionalità delle attività economiche, hanno di solito segno positivo nel primo e secondo trimestre dell’anno, negativo nel terzo e quarto, presentano invece anche nel terzo trimestre 2020 segno positivo (+3.440 unità); ciò significa che nel corso dei tre mesi considerati l’economia marchigiana è stata in grado di creare nuovi posti di lavoro grazie al contributo dei contratti a tempo indeterminato (+1.138 unità a saldo), a tempo determinato (+4.451) e di lavoro subordinato (+1.060).

La differenza tra ingressi e uscite dall’occupazione è pari a +1.096 in Ancona, +1.307 a Macerata, +821 a Ascoli Piceno e +408 a Fermo. Solo la provincia di Pesaro e Urbino registra un saldo negativo con il numero di cessazioni che supera quello delle assunzioni di circa 200 unità.

I VIDEO PROMOZIONALI DELLA CNA PER ASCOLI E PER IL PICENO SONO DISPONIBILI A QUESTO LINK DELLA CNA PICENA   http://www.cnapicena.it/?p=17229

Enrico Medici - www.laprovinciamarche.it 

REDAZIONE: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

DIRETTORE RESPONSABILE: Silvestro Pompei Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Per gli altri articoli: www.laprovinciamarche.it

 

 
 
scuola_calcio_sportl_2020_x_sito
Banner
Picenamb_luglio_196x196
Banner
Magicar_x_sito_ott20
Banner
S._Stefano_x_sito
Banner
Banner_dott.ssa_Assenti
Banner
RFN_x_sito
Banner
La_Torretta_x_sito_quadrato
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
LAPROVINCIAMARCHE.IT QUOTIDIANO ISCRITTO ALLA SEZIONE STAMPA DEL TRIBUNALE DI AP CON N. 490 - EDITORE: Editrice Programmare Via Padre S. Damiani, 40 - San Benedetto Tr. - REDAZIONE: Via Padre S.Damiani, 40 - San Benedetto Tr. - Tel. 3804650790 - e-mail: redazione@laprovinciamarche.it - DIRETTORE RESPONSABILE: Silvestro Pompei - TUTTI I DIRITTI SONO RISERVATI