Boom di turisti per la Riserva del Furlo Stampa

Flussi turistici in crescita per la Riserva naturale del Furlo. «I dati relativi al 2008 - spiega il presidente Palmiro Ucchielli - rivelano una crescita sostanziale di visitatori, con oltre 16 mila presenze complessive. E' un riscontro positivo, determinato anche dalle tante iniziative di valorizzazione promosse dalla Provincia, ente gestore dell'area». Solo il "Museo del Territorio" ha visto oltre 3 mila ingressi, con scuole e famiglie che hanno riservato attenzione ai percorsi didattici e agli originali filmati, plastici e materiali interattivi. Nei mesi estivi la punta più alta di presenze,

 agevolata dall'opportunità di osservazione "ravvicinata" della coppia di aquile reali della Riserva. Ma il richiamo della Gola è stato alimentato tutto l'anno, grazie ai numerosi progetti realizzati (stage, conferenze, convegni e itinerari escursionistici). Da segnalare, tra le altre, le iniziative "Il Furlo e le sue storie", "Asini in Riserva", "Al Furlo naturalmente insieme" e la mostra "Da Bisanzio a Roma".    

 

11.03 - 2 aprile 2009 Silvio Cazzaniga ( Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. )