Maltempo. Spiagge devastate, alberi caduti, allagamenti e un morto: questo il bilancio delle ultime 24 ore Stampa
Cielo_con_nuvoloni_neri_tempesta
ANCONA 10.9.2019 - Il bilancio delle ultime 24 ore di maltempo è veramente tragico. Tutto è iniziato, come da previsioni meteo, ieri nel tardo pomeriggio quando il cielo è diventato improvvisamente scuro e sulle Marche si è abbattuta una vera e propria bomba d’acqua con pioggia incessante, tuoni e soprattutto venti forti.

Il risultato di questo passaggio di maltempo sono state strade, negozi, scantinati, abitazioni e centri commerciali allagati, alberi caduti in strada, traffico in tilt e spiagge devastate. Ad Ancona, dove ci sono stati problemi di allagamenti anche all’ospedale regionale di Torrette, tante persone sono state soccorse dai sanitari per incidenti stradali e cadute da moto. Un uomo, riferisce il 118, è morto dopo essere stato colpito da un infarto a Osimo. Le spiagge di Sirolo e Numana sono state devastate e la situazione è critica anche sulla costa fanese e a Pesaro.

A San Benedetto il vento ha divelto le vetrate della piscina comunale che è stata chiusa e alcuni sottopassi sono stati allagati.

La causa di questa ondata di pioggia è dovuta al contrasto tra l'aria fredda e quella calda preesistente. Le avverse condizioni meteorologiche, proseguiranno anche per la giornata di oggi quando la fase più acuta del maltempo si concentrerà soprattutto sulle coste adriatiche.

 

 

 

 

 

 

Silvio Silvestri - www.laprovinciamarche.it

REDAZIONE:   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

DIRETTORE RESPONSABILE:   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. (Silvestro Pompei) 

FACEBOOK: La Provincia Marche