Incentivi alle imprese e corsi di formazione, la ricetta della Provincia per rilanciare l'occupazione Stampa

palazzo_provinciaASCOLI 29.2.2012 - Il presidente Celani ha presentato le azioni più importanti che intende promuovere la Provincia sul fronte delle politiche attive del lavoro

Investiremo sul territorio tutte le risorse del Fondo Sociale Europeo entro il 2013, venendo così incontro alle esigenze e alle istanze dal mondo delle imprese e del lavoro: è questo un risultato molto importante che la Provincia ha perseguito con grande determinazione per lo sviluppo del Piceno” è quanto il Presidente della Provincia Piero Celani ha dichiarato aprendo la conferenza stampa per fare il punto sulle azioni più rilevanti promosse dall’Ente sul fronte delle politiche attive del lavoro. Complessivamente sono tre gli interventi essenziali : il bando per “Incentivi alle imprese per l’innovazione tecnologica e organizzativa” che ha visto la presentazione di ben 675 domande da parte delle realtà produttive del territorio, le “Misure di sostegno a reddito per categorie svantaggiate” con lo scorrimento della graduatoria a favore di altri 120 borsisti (e l’affidamento dell’incarico di tutor a 17 nuovi professionisti) ed i corsi di formazione su cui la Provincia ha investito quasi 2,5 mln euro. Il presidente Celani, alla presenza dell’Assessore al Lavoro Aleandro Petrucci, della Dirigente del Servizio dott.sa Matilde Menicozzi e dei funzionari responsabili delle singole iniziative, è entrato quindi nei dettagli dei tre interventi. “E’ davvero sorprendente l’altissimo numero di domande pervenute per gli incentivi dell’innovazione tecnologica ed organizzativa delle imprese del territorio, ciò testimonia la vivacità e il grande interesse da parte delle realtà produttive che vogliono ripartire e reagire nonostante la crisi economica che attanaglia il Paese – ha sottolineato il Presidente – A tale riguardo, vorrei ricordare come, dato il successo e il gradimento dell’iniziativa, la Provincia abbia stanziato ulteriori 2 milioni di euro raggiungendo risorse per 3 mln 300 mila euro utili per finanziare quasi 220 domande. Con la speranza di reperire altri fondi per soddisfare altre richieste. La scorsa settimana – ha aggiunto Celani – ho parlato con il vice Commissario Europeo On. Antonio Tajani da cui avuto rassicurazioni che a Bruxelles ci sono fondi per incentivare le idee e i progetti che le imprese hanno elaborato. Inviterò pertanto l’On. Tajani nel Piceno per un incontro diretto con i nostri imprenditori volto ad illustrare opportunità e prospettive”.

La dott.sa Menicozzi, da parte sua, ha evidenziato come “un nucleo di valutazione interno del Servizio, dopo un prima fase di lavoro dedicata alla verifica della corrispondenza tra le domande pervenute e quelle presentate tramite il sistema informativo della Regione Marche SIFORM, seguirà tutte le fasi istruttorie che si concluderanno, presumibilmente entro giugno, con la pubblicazione della graduatoria finale delle imprese ammesse a finanziamento”. Un altro importante tassello nell’azione di Palazzo San Filippo è lo scorrimento delle graduatorie dei beneficiari nell’ambito delle “Misure di sostegno al reddito per categorie svantaggiate”. “Dal primo febbraio, altri 120 soggetti svantaggiati (di cui il 70% normodotati e il 30% disabili) stanno svolgendo un’esperienza lavorativa presso ditte del territorio, contestualmente abbiamo anche affidato l’incarico di tutor a 17 nuovi operatori che affiancheranno i borsisti e cercheranno di promuovere il loro inserimento lavorativo, laddove possibile” – ha commentato l’Assessore Petrucci. In tutto, l’intervento ha visto, ad oggi, l’inserimento di 364 persone in 213 aziende ospitanti e 74 tutor.

 

 

 

 

Inoltre, si è parlato dei “Progetti formativi” le cui graduatorie finali saranno pubblicate entro marzo. I corsi si suddividono in liberi (ossia individuati dagli Enti formatori accreditati) e su specifiche figure professionali individuate dalla Provincia. Tra i vari interventi formativi previsti, si segnalano quelli in ambito socio-sanitario e quelli per “Guida Naturalistica dei Parchi e della Sentina” in programma uno nell’entroterra e uno in riviera.

 

Sono stati infine ricordati funzioni e competenze dei Centri per l’Impiego della Provincia che nel 2011 ha effettuato ben 10 mila colloqui di orientamento di cui 1500 mirati all’incrocio domanda e offerta di lavoro. “I nostri Centri non solo svolgono gratuitamente servizi di orientamento professionale e scolastico, attività di indirizzo e di riqualificazione a favore dei lavoratori, ma anche attività di informazione per disoccupati e categorie svantaggiate, oltre ad azioni di sostegno al credito per le imprese” ha evidenziato il Presidente Celani.