Ex carabiniere assassinato questa mattina nell'Ascolano da killer in moto Stampa

Incidente_morto_a_terra

 

ASCOLI 3.6.2020 - Il 51enne Antonio Cianfrone, ex carabiniere della stazione di Monsampolo del Tronto, è stato assassinato questa mattina intorno alle 9 a Spinetoli da due killer in moto.

Secondo una prima ricostruzione l'ex carabiniere stava percorrendo in bici la pista ciclopedonale nel tratto tra Pagliare e Stella di Monsampolo quando gli si  è affiancata una moto con due uomini che indossavano un casco integrale. Quello seduto dietro al conducente impugnava una pistola dalla quale ha fatto esplodere almeno tre colpi che hanno raggiunto Cianfrone uccidendolo.

Diverse le persone presenti sul luogo del delitto che hanno cercato di soccorrere la vittima dopo aver allertato il 118 che ha inviato sul posto un'ambulanza, i sanitari viste le condizioni disperate dell'uomo hanno chiesto l'intervento dell'eliambulanza per il trasporto d'urgenza nell'ospedale regionale di Torrette. Ma l'ex carabiniere è morto quando l'elicottero era a metà strada tra Ancona e Spinetoli.

Nato a Chieti, ma residente a Monsampolo, Cianfrone era stato vice comandante della Stazione dei carabinieri di Monsampolo, ma era stato allontanato dall'Arma per problemi giudiziari. E toccherà proprio ai suoi ex colleghi, giunti sul luogo del delitto, a fare luce su questo efferato omicidio. 

(Enrico Medici - www.laprovinciamarche.it)

 

 

REDAZIONE:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

DIRETTORE RESPONSABILE: Silvestro Pompei

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

 

Per gli altri articoli di oggi su Laprovinciamarche.it clicca qui:

http://www.laprovinciamarche.it/index.php