Maxi sequestro di stupefacenti, spaccio e armi bianche, ecco l'operato dei carabinieri per Ferragosto Stampa

carabinieri_generica

FERMO 17.8.2020 - Nel fine settimana di ferragosto il comando dei carabinieri di Fermo ha messo in azione ben 69 pattuglie per prevenire risse, reati vari e far rispettare le normative per l'emergenza legata al Covid-19.

In tutto sono stati fermati 240 veicoli e controllate 404 persone, 32 esercizi commerciali con un “passivo” di 21 multe per violazione al codice della strada e 17 punti decurtati dalle patenti.

I militari hanno ispezionato gli chalet-discoteche all’aperto di Porto Sant'Elpidio dove i proprietari sono stati tutti rispettosi delle varie norme. Mentre si controllava la validità di alcuni documenti, sono stati però accertati diversi lavoratori in nero ed effettuate alcune multe per operatori al lavoro senza mascherina.

Sempre a Porto Sant'Elpidio è stato fermato un uomo 58enne di origini napoletane che girava sulla sua moto con una lama di 15 centimetri in tasca.

In seguito i militari hanno provveduto ad effettuare un maxi sequestro di oltre 20 kg di marijuana in un vecchio calzaturificio, facendo scattare le indagini del Norm.

I carabinieri hanno poi arrestato in flagranza di reato un 32enne albanese intento a spacciare eroina e cocaina ad una ragazza del posto.

Infine, per quanto riguarda la movida dei giovani a ferragosto, è Porto San Giorgio ad aggiudicarsi il primo posto per quanto riguarda gli interventi dei sanitari con una decina di ragazzi soccorsi per prevenire il coma etilico.   (Enrico Medici - www.laprovinciamarche.it)

 

REDAZIONE: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

DIRETTORE RESPONSABILE: Silvestro Pompei Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


 

Per gli altri articoli di oggi su Laprovinciamarche.it clicca qui:

 http://www.laprovinciamarche.it/index.php