Montelago Celtic Festival 2019. Zaini e cornamuse in spalla! In cammino verso la città fatata. Fotogallery Stampa
Montelago_1
Montelago_2Montelago_3Montelago_4Montelago_5Montelago_6Montelago_7Montelago_8Montelago_9 
SERRAVALLE DI CHIENTI (MC) 11.6 2019 - Cornamuse e zaini in spalla! Il Popolo di Montelago che ama l’on the road quest’anno arriva a Montelago Celtic Festival nel più antico dei modi: camminando!

Per raggiungere il Festival, in programma l’1, 2 e 3 agosto a Taverne di Serravalle di Chienti, viandanti, pellegrini, druidi e mercanti percorrono terre straniere per incontrare genti e stringere alleanze, come nei grandi raduni del passato.

Tre i Cammini proposti per giungere al Festival: Nelle terre dei Rohirrim, per planare sull’altopiano dai grandi pascoli di Massa Profoglio, casa di cavalli e antiche torrette d’avvistamento (partenza 31 luglio); Il sentiero per Erebor, alla scoperta della montagna solitaria, tra vecchie cartiere, storici rifugi e valli impervie (partenza 30 luglio); Oltre il ponte sul Brandivino, per fuggire dai cavalieri oscuri e risalire le acque del torrente (partenza 30 luglio). In collaborazione con Domizioli Viaggi e Risorse Cooperativa, Montelago Walker è l’occasione per avventurarsi alla scoperta delle arcane bellezze dell’Appennino umbro-marchigiano. È necessario prenotarsi entro e non oltre il 30 giugno sul sito, dove sono contenute tutte le informazioni relative anche ai costi, che comprendono biglietto d’accesso al Festival e tenda.

La Festa Fantastica della Terra di Mezzo è come sempre raggiungibile anche low cost, condividendo tragitto, spese e amicizie. Grazie al consolidato contributo di Cocovan, la start-up marchigiana che mette in contatto viaggiatori che vanno nella stessa direzione, prima community dedicata ai motorhomes dove ci si incontra per offrire e ricevere ospitalità sugli alloggi in viaggio, si può spendere meno e divertirsi di più.

C’è grande fermento pure sui Social: il gruppo Facebook Cerco/Offro passaggi per Montelago Celtic Festival è il luogo ideale per ritrovarsi da tutta Italia, dividendo costi e compagnia verso una sola meta, nel cuore della montagna. Perché il viaggio è sempre una grande parte dell’avventura e, se condiviso, è ancora più bello.

All’arrivo 30 ettari dedicati al campeggio per vivere a pieno la manifestazione.

Per gli appassionati di tende e picchetti un’area a disposizione con sempre più servizi e dal 2018 anche il Village Resort, dove affittare confortevoli tende per chi ne fosse sprovvisto. Per chi sceglie di arrivare in camper, zona attrezzata, accoglienza e info-point a cura di Cocovan; fascia riservata anche ai biker con moto al seguito, mentre le famiglie con bambini possono sistemarsi nel Family Camping, uno spazio divertente e sicuro all’interno del Family Village pensato per le loro esigenze.

Per tutti i campeggiatori il nuovo Montelago Square, una grande tensostruttura dove trovare mini market, shop, bar e area relax.

Ecco la città fatata senza cemento, fatta di solide radici capaci di assecondare il potere della natura, un punto di riferimento per raccogliere le energie di monti e pascoli, nonostante i recenti tremori. Ecco il Festival che accoglie e poi spinge a esplorare: oltre alla musica, al fantasy e agli appuntamenti culturali, alla rievocazione e allo sport, visite guidate con servizio bus navetta alla scoperta del territorio circostante per scoprire i siti archeologici vicini, come la Botte dei Varano, condotto di epoca Rinascimentale, e il Condotto romano del I sec a.C., due notevoli esempi di costruzioni antiche, testimonianze di culture lontane. Da non perdere anche la Chiesa di Santa Maria di Plestia, nel comune di Serravalle di Chienti (MC), e i vicini Museo Paleontologico di Serravalle e MAC, Museo Archeologico di Colfiorito (PG).

Full immersion nella natura, all’insegna del trekking o di passeggiate su due ruote, con noleggio mountain bike ed e-bike, e passeggiate a cavallo, su percorsi stabiliti anche con guida.

Senza dimenticare il vicino Parco Nazionale dei Monti Sibillini, luogo fatato per eccellenza e, a pochi chilometri, le attrezzate spiagge del Maceratese.

Chi ama il Festival ma non vuole rinunciare ai comfort può usufruire dei limitrofi alberghi, agriturismi e B&B, informandosi sulle strutture ricettive attraverso gli IAT di Macerata e di Foligno (PG). Info: www.montelagocelticfestival.it

 

 

 

 

 

 

Giorgia Galanti - www.laprovinciamarche.it

REDAZIONE:   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

DIRETTORE RESPONSABILE:   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. (Silvestro Pompei) 

FACEBOOK: La Provincia Marche