Un arresto ed un sequestro di cocaina nel corso dell’operazione “coste sicure” della Polizia Stampa
Auto_polizia

MACERATA 6.7.2019 - Aumentano i servizi della Questura di Macerata per prevenire e reprimere ogni forma di illegalità, anche lungo la zona costiera, dove è già in atto un’alta concentrazione di turismo.

Nel pomeriggio di ieri gli uomini della Squadra Mobile diretta dalla D.ssa Maria Raffaella Abbate, hanno effettuato controlli lungo la zona costiera interessando sia la zona di Porto Recanati ed il noto complesso residenziale “Hotel House” nonché Porto Potenza Picena. I servizi svolti con l’impiego di varie pattuglie della Squadra Mobile, del Reparto Prevenzione Crimine e delle Unità Cinofile hanno come obiettivo quello di combattere e debellare sia il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti che i reati predatori in genere.

Lo sforzo della Squadra Mobile è infatti continuo ed ha la finalità di procedere all’identificazione ed al controllo di qualsiasi persona, la cui presenza appaia sospetta.

Nell’ambito dei servizi svolti in provincia, preordinati alla prevenzione e repressione dei reati in materia di stupefacenti, è stata elevata una segnalazione amministrativa nei confronti di un 31enne, perché trovato in possesso di una dose di sostanza stupefacente del tipo cocaina. Nel corso del pomeriggio, inoltre, è stato rintracciato ed arrestato un giovane italiano, residente in provincia, 33enne, ricercato per guida in stato di ebbrezza, che è stato associato presso la Casa Circondariale di Ancona - Montacuto.

Sono stati inoltre controllati, nel territorio di Porto Recanati, con l’ausilio del reparto prevenzione crimine di Perugia e dei cinofili di Ancona, 122 veicoli, 30 cittadini di cui 14 con precedenti di polizia.

 

 

 

 

 

 

 

Giorgia Galanti - www.laprovinciamarche.it

REDAZIONE:   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

DIRETTORE RESPONSABILE:   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. (Silvestro Pompei) 

FACEBOOK: La Provincia Marche