Il Comitato Paralimpico Italiano premia con la stella d’oro e di bronzo la Santo Stefano Sport Stampa
Premiazione_S.Stefano_Sport
ANCONA 21.12.2018 - “Una Stella d’Oro meravigliosa, che corona i nostri tanti anni di impegno per dare la possibilità a tutti di praticare l’attività sportiva”.

Il Presidente Mario Ferraresi è al settimo cielo. Con lui Gianfranco Poggi, Segretario Generale della S. Stefano Sport, anima della Società Sportiva che da oltre 40 anni si impegna per i ragazzi disabili.

Il riconoscimento è arrivato dal Comitato Paralimpico Italiano, sezione Marche, che ha premiato la Società portopotentina per tutto ciò che è stata in grado di fare in 4 decenni.

Con la Stella d’Oro alla Società è arrivata anche quella di bronzo al merito alla Dirigente Luisa Pocognoli.

Poi non sono mancate le medaglia agli atleti sportivi per i recenti ottimi risultati in stagione: Fabio Staffolani e Agnese Ciezla.

Ricordiamo che la medaglia d’Oro dei giorni scorsi si è sommata a quelle del passato ugualmente conquistate fuori dal campo, come quando, nel 1996, la FISD assegnò alla S. Stefano Sport la Medaglia d’Oro per i 20 anni di attività sportiva, mentre nel 2000 e nel 2006 sono arrivate rispettivamente le prestigiose Stelle di Bronzo e d’Argento per meriti sportivi assegnate dal CONI e poi le recenti, nel 2016, Stelle d’Oro per i 40 anni della Società Sportiva e al Segretario Generale Gianfranco Poggi.

 

Un po’ di storia dell’ Asd S. Stefano Sport. Più di 40 anni e non sentirli.

Era, infatti, il 1976 quando alcuni ragazzi disabili, in trattamento riabilitativo presso l’Istituto di Riabilitazione “S. Stefano” di Porto Potenza Picena, diedero vita, appunto, alla S. Stefano Sport, prima Società Sportiva nelle Marche e terza in Italia dedicata ai diversamente abili.

Dopo 41 anni di attività, per la S. Stefano Sport guardarsi indietro significa ammirare una bacheca piena di successi in campo nazionale e internazionale, ma anche ricordare i tantissimi sorrisi restituiti a quei giovani che hanno deciso di praticare l’attività sportiva.

Le discipline che, nel corso dei decenni, sono state praticate in seno alla S. Stefano Sport sono il basket in carrozzina, il tiro a segno, le varie discipline di atletica, il calcio a 5 e la vela.

Per ognuna di queste discipline la Società Sportiva si è migliorata nel corso degli anni, consolidandosi in termini organizzativi e di risultati conseguiti dai propri atleti.

Attualmente le attività che vengono praticate dal maggior numero di atleti e con maggiore continuità sono l’atletica e il basket in carrozzina.

In quest’ultima disciplina, la S. Stefano Sport da sempre milita ai massimi livelli sia in ambito nazionale che internazionale. Nel corso degli anni ha collezionato successi e ottimi piazzamenti nel campionato italiano di serie A1, nelle Coppe Europee, nei tornei nazionali e in altre competizioni internazionali.

Di prestigio l’albo d’oro della squadra di basket in carrozzina. Su tutti mettiamo l’organizzazione e la partecipazione alle finali di coppe Europee, nel 1992 e nel 1996, quest’ultima vinta dalla squadra di Porto Potenza. Altre vittorie europee nel 2004, nel 2006 e terzo posto in coppa Vergauwen nel 2007, a Fabriano, dove la Asd S. Stefano Sport era anche organizzatrice.

Per quanto riguarda i risultati più recenti, la S. Stefano Sport basket in carrozzina si è affermata ancora una volta come squadra di livello top sia in Italia che in Europa, arrivando in semifinale scudetto sia nella stagione 2016/17 che in quella 2017/18, approdando alla finalissima della Coppa Europea (Euroleague 2018) e anche alla finale di Coppa Italia 2018.

Anche nel tiro a segno non sono mancati record e trionfi, con alcuni atleti che hanno addirittura fatto la storia di questa disciplina, come nel caso delle prestigiose affermazioni di Antonio Martella, storico tiratore della S. Stefano Sport, alle Olimpiadi, ai Mondiali e agli Europei.

Tra gli sport che da sempre si possono praticare in seno alla S. Stefano sport c’è anche l’atletica, con le varie corse (100, 200, 400 metri), i lanci (disco, peso, giavellotto), il salto in lungo. Anche nell’atletica i successi non hanno tardato a farsi vedere e, oltre alle innumerevoli affermazioni in ambito regionale e nazionale, svetta l’oro, nell’1984, ai Giochi Mondiali di New York di Lo Iacono nel lancio del disco con il record mondiale.

Per un certo periodo la S. Stefano Sport si è cimentata anche nella vela, avviando nel 2001 un progetto e diventando la prima società nelle Marche a consentire l’attività velistica ai disabili.

Inoltre, sono state create anche le condizioni di integrazione di normodotati e disabili, progetto pionieristico della S. Stefano Sport realizzato con la squadra di calcio a 5.

 

 

Giorgia Galanti - www.laprovinciamarche.it

Email:   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Facebook: La Provincia Marche

Direttore responsabile:                                                
Silvestro Pompei -
  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.