Condannati i genitori del bimbo morto per l'otite curata con l'omeopatia Stampa

Francesco_Bonifazi_morto_otite

 

ANCONA 6.6.2019 - Era il 27 maggio 2017 quando un bimbo di 7 anni, Francesco Bonifazi, morì dopo che la sua otite batterica era stato curata solo, dal dottor Massimiliano Mecozzi, con metodi omeopatici e non con antibiotici fino a che degenerò in una encefalite acuta.

Oggi il gup del tribunale di Ancona ha condannato i genitori, che avevano scelto il rito abbreviato, a tre mesi con pena sospesa con l’accusa di concorso in omicidio colposo aggravato. Subito dopo la sentenza i legali hanno riferito l’intenzione della coppia di ricorrere in appello.

Per il medico che invece non ha optato per il giudizio abbreviato, rinvio a giudizio con gli stessi capi d’accusa.

 

 

 

Silverio Pomili - www.laprovinciamarche.it

REDAZIONE:   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

DIRETTORE RESPONSABILE:   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. (Silvestro Pompei) 

FACEBOOK: La Provincia Marche