Fotografa bimbi nudi in spiaggia tra i quali una bambina mentre fa pipì, condannato anche in Cassazione Stampa

spiaggia_ombrelloni

SAN BENEDETTO 1.2.2018 - "Ha realizzato delle fotografie ritraenti quattro bambini nudi che si trovavano in spiaggia, uno dei quali (una bambina ndr) stava facendo pipì in un punto più isolato della battigia, tanto che la baby sitter di una delle minori si era accorta che l'imputato stava, appunto, fotografando la bambina con un telefono cellulare".

 

E' quanto affermato la Corte di Cassazione che ha confermato la condanna di tre mesi e dieci giorni inflitta dalla Corte d'appello di Ancona ad un uomo sorpreso a scattare foto di "carattere pedopornografico" sulla spiaggia di San Benedetto per aver scattato fotografie in spiaggia a bambini nudi o seminudi.

Dopo la condanna della Corte d'appelo, l'uomo aveva fatto ricorso in Cassazione convinto che i fatti contestatigli non avessero carattere pedopornografico, ma i giudici del "palazzaccio" hanno ritenuto che la sentenza di secondo grado fosse giusta e, quindi, hanno confermato la condanna.

 

Alessandro Lorenzi - www.laprovinciamarche.it

REDAZIONE:   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  

DIRETTORE RESPONSABILE: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. (Silvestro Pompei)

FACEBOOK: La Provincia Marche