“Cabaret Amoremio!”, vince Andrea Fratellini con “zio Tore”. A Silvan l’Arancia d’Oro 2019 Stampa
Premiazione_Cabaret_19
Premiazione_Arancia_dOro_19

GROTTAMMARE 21.7.2019 - Si è conclusa con la finale di ieri sera la due giorni di risate della XXXV edizione del Festival nazionale dell’umorismo “Cabaret, amore mio!”. Per la prima volta diretto e condotto da Maurizio Battista affiancato dalla moglie Alessandra Moretti.

Sul palco, in piazza Kursaal, ha vinto, sbaragliando gli altri 7 concorrenti, Andrea Fratellini mago e ventriloquo con il suo “Zio Tore”.

Fratellini, pugliese di origine ma residente a Monza, scopre la passione per la magia all’età di 11 anni quando, ricoverato in ospedale per appendicite, incontra un infermiere che, oltre ad assisterli, distraeva e divertiva i bambini ricoverati in Pediatria con tanti giochi di prestigio. Qualche anno dopo ne diventa assistente, partecipando alle esibizioni durante le feste natalizie e pasquali dell’ospedale. A queste abilità affianca anche l’arte ventriloqua con cui dà voce a pupazzi, oggetti e anche persone del pubblico. Il personaggio più conosciuto è sicuramente l’irriverente Zio Tore, pupazzo che lo ha accompagnato su molti palcoscenici tra cui quello di Italian’s Got Talent.

Oltre agli otto finalisti, sul palco si sono esibiti anche la fantastica Stefania Bruno che ha stupito e commosso tutti i presenti con le sue “storie di sabbia”, l’attore Salvatore Misticone e il gruppo musicale Lallo e i Fusi orari.

L’Arancia d’Oro 2019 è andata al grande illusionista Silvan che ha incantato il pubblico con le sue magie ma soprattutto per la sua eccezionale capacità di prestidigitazione con le carte.

Nelle precedenti edizioni l’ambito premio è stato assegnato a personaggi dello spettacolo come Dario Fo, Serena Dandini, Renato Pozzetto, Enzo Iacchetti, Nino Frassica, Sabina Guzzanti, Maurizio Crozza, Lino Banfi, Neri Marcorè, Paolo Rossi, Diego Abantantuono, Giobbe Covatta e Francesco Guccini.

A fine serata Andrea Fratellini, sul palco insieme ai presentatori, agli ospiti ed al sindaco di Grottammare Enrico Piergallini, ha ricevuto in premio un assegno di 1.000 euro offerto dalla Città di Grottammare e un contratto artistico per 5 spettacoli di Maurizio Battista.

Appuntamento quindi all’estate 2020 per la XXXVI edizione di “Cabaret, amore mio!”.

 

 

 

 

 

 

Alessandro Lorenzi - www.laprovinciamarche.it

REDAZIONE:   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

DIRETTORE RESPONSABILE:   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. (Silvestro Pompei) 

FACEBOOK: La Provincia Marche