Dopo il caos del week end, riviera blindata lunedi sera, poliziotti della celere, carabinieri a piedi, vigili urbani, vigilantes Stampa

Auto_Polizia_An_notte 

SAN BENEDETTO 2.5.2020 - Dopo il caos scoppiato nel week end con risse, danneggiamenti, centinaia di giovani ubriachi, arresti, portoni trasformati in urinatoi a cielo aperto, è stato rafforzato l'impiego delle forze dell'ordine per il controllo della città.

Ieri sera dopo cena il centro cittadino era presidiato da polizia, carabinieri e vigili urbani con vigilantes schierati in diversi bar e pub del centro.

All'inizio di piazza Garibaldi, nei pressi dell'ex piazza della verdura, stazionavano tre pulmini della celere, con diversi agenti pronti ad intervenire. Gruppi di carabinieri in divisa pattugliavano a piedi la zona compresa tra via Montebello e l'isola pedonale, mentre agenti della la polizia municipale controllavano la zona del centro fino all'isola pedonale.

Alcuni bar molto frequentati dai giovani situati nella zona compresa tra via Montebello e l'isola pedonale avevano piazziato dei vigilantes ben riconoscibili in divisa nera davanti ai locali.

Più che il clima di una tranquilla serata pre festiva di primavera, sembrava quello di una partita di calcio ad alto rischio o di una manifestazione di protesta. La speranza è che questo ingente schieramento di forze sia un deterrente per quelle frotte di giovani balordi che escono durante il fine settimana con l'unico scopo di ubriacarsi per azzuffarsi, danneggiare e molestare tanti altri ragazzi che, invece, vogliono solo trascorrere una serata in sana compagnia. 

(Alessandro Lorenzi - www.laprovinciamarche.it)


REDAZIONE:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

DIRETTORE RESPONSABILE: Silvestro Pompei  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


Per gli altri articoli di oggi su Laprovinciamarche.it clicca qui:

http://www.laprovinciamarche.it/index.php