Sequestro di sostanze stupefacenti nel porto di San Benedetto Stampa

guardia_costiera 

SAN BENEDETTO  17.7.2020 - Nella mattinata di giovedì 16 luglio, i militari della Capitaneria di porto di San Benedetto, insieme a personale dipendente dell’autorità di sistema portuale del Centro Adriatico di Ancona durante lo svolgimento di attività di vigilanza sul corretto uso dei locali demaniali nel porto sambenedettese hanno scoperto sostanze stupefacenti.

Grazie al pronto supporto prestato dal nucleo specialistico cinofili della Compagnia della Guardia di Finanza di San Benedetto, sono stati sequestrati circa 68 grammi di marijuana e 77 grammi di un’altra sostanza presumibilmente di tipo anfetamine, già divisi in piccole dosi pronte per lo spaccio.

Sempre all’interno della struttura è stato rinvenuto altro materiale che abusivamente occupava l’area demaniale, per il quale sono in corso di esecuzione ulteriori accertamenti.

L’attività di vigilanza della Capitaneria di porto sul corretto uso del demanio marittimo continua con grande intensità al fine di individuare eventuali ulteriori casi di abusi e per garantire la corretta fruizione dello stesso. 

(Alessandro Lorenzi - www.laprovinciamarche.it)

 

REDAZIONE: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

DIRETTORE RESPONSABILE: Silvestro Pompei Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


 

Per gli altri articoli di oggi su Laprovinciamarche.it clicca qui:

http://www.laprovinciamarche.it/index.php