Equipe di neurochirurgia all'ospedale di San Benedetto Stampa

osped_sbt_2_colorSAN BENEDETTO. L'equipe opererà in stretta sinergia e con il coordinamento della clinica Neurochirurgica dell'azienda ospedaliera "Ospedali Riuniti" di Ancona

La giunta regionale ha approvato la delibera che prevede l'istituzione di una equipe di neurochirugica nell'Area vasta 5 (Ascoli-San Benedetto). L'equipe opererà nell'ospedale di San Benedetto e comprenderà 5 dirigenti medici di neurochirurgia, 1 di anestesia e rianimazione, 1 di neurologia, 9 infermieri. Soddisfazione è stata espressa per la decisione dal sindaco di San Benedetto Gaspari

"In qualità di Presidente dell'assemblea dei Sindaci della Zona territoriale n. 12 dell'Azienda sanitaria unica regionale - dichiara Gaspari -  non posso che manifestare tutta la soddisfazione delle nostre comunità per l'istituzione nell'Area Vasta n. 5 (che comprende le zone di Ascoli e S. Benedetto) di una équipe neurochirurgica che opererà in stretta sinergia e con il coordinamento con l'azienda ospedaliera "Ospedali riuniti" di Ancona, e in particolar modo con la sua Clinica Neurochirurgica, relazione peraltro sperimentata con successo in passato con analoghi accordi per assicurare la presenza di professionisti del nosocomio dorico nell'ospedale sambenedettese.

E' importante sottolineare che la dotazione organica della Neurochirurgia, pur facendo riferimento all'area vasta comprendente Ascoli e San Benedetto, sarà istituita, come espressamente indicato nella delibera, nella zona territoriale n. 12 di S. Benedetto

Non esito a definire questa giornata "storica" per la sanità picena, e per quella sambenedettese in particolare: arriva a coronamento un impegno corale condotto con determinazione da tutte le nostre amministrazioni, non solo quelle odierne ma anche quelle che ci hanno preceduto, e dai direttori della nostra Zona ASUR, dal dr. Salvi fino all'attuale commissario dr. Esposito, passando per i dr. Marabini e Petrone, che hanno saputo sostenere la richiesta con motivazioni concrete, documentate e prese di posizione anche forti che finalmente hanno sortito l'esito sperato. E non posso che ringraziare per la sensibilità dimostrata i vertici della sanità regionale: l'assessore regionale Mezzolani, il dirigente del servizio Salute dr. Ruta, il direttore ASUR dr. Malucelli.

Ora l'impegno è quello di far sì che siano scrupolosamente rispettati i tempi indicati nell'atto, e cioè che entro 60 giorni sia approvato un protocollo d'intesa tra ASUR e Azienda ospedaliera di Ancona per garantire operatività e avvio del progetto, sempre come scritto nell'atto, dal prossimo primo luglio".

 

9 febbraio 2010

ALESSANDRO LORENZI ( Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. )