Spiaggia sommersa dai detriti a pochi giorni dalla "vetrina" Tirreno Adriatico: il Comune corre ai ripari Stampa

spiaggia_porto_dascoliSAN BENEDETTO. Le forti mareggiate che stanno strapazzando la costa sambenedettese e la piena dei torrenti della zona hanno fatto accumulare un'enorme quantità di detriti sulla spiaggia e sulla riva a pochi giorni dalla nota gara ciclistica dei due mari

A pochi giorni dalla Tirreno Adriatico, la nota gara ciclistica di rilevanza internazionale, la spiaggia sambenedettese ha preso le sembianze di una discarica a cielo aperto. La forte mareggiata che da alcuni giorni sta interessando anche il tratto di mare prospiciente la città di S. Benedetto, unita all'aumentata portata dei torrenti per le piogge e le nevicate delle ultime ore, ha infatti riversato in mare una notevolissima quantità di detriti che hanno invaso la spiaggia e buona parte del tratto di mare antistante l'arenile.

Visto durante la gara ciclistica vengono mostrate in tv le immagini del lungomare e della spiaggia, l'attuale degrado dell'area costituirebbe un pessimo biglietto da visita della città ed un danno all'immagine turistica della "regina dell'Adriatico". Tanto più se si pensa che siamo in una fase cruciale per la programmazione della prossima stagione turistica. Così l'assessore all'Ambiente Paolo Canducci, di concerto con i vertici di Picenambiente, ha programmato una serie d'interventi per la pulizia dell'arenile che dureranno diversi giorni.

Intanto, per mercoledì prossimo 18 marzo, Canducci ha convocato tutte le associazioni degli operatori turistici per concordare la pulizia programmata della spiaggia ed il livellamento dell'arenile in vista della stagione estiva.

 

10 marzo 2010

ALESSANDRO LORENZI ( Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. )