"Un bollettino di guerra il fine settimana in riviera", appello del sindacato di Polizia a Prefetto e Questore Stampa

AN_mezzi_fermi_notte

SAN BENEDETTO 2.6.2020 - Di fronte alla movida violenta dell'ultimo fine settimana il Siulp, sindacato italiano unitario dei lavoratori di Polizia lancia un appello al Prefetto ed al Questore affinchè "si facciano carico della questione per consentire agli appartenenti alle forze dell’ordine di poter operare in sicurezza per il bene dei cittadini e di tutti coloro che decidono di frequentare la Riviera in questa stagione estiva che sta partendo con non poche difficoltà a causa del Covid 19”

Un bollettino di guerra - spiega il segretario del Siulp Mellozzi - quello che c’è stato sulla Riviera lo scorso weekend, esattamente tra sabato e domenica. Arresti, danni all’auto della polizia, danneggiamenti a motocicli in pieno centro, danni ad infrastrutture di stabilimenti balneari e biciclette, risse in centro fuori locali tra decine di giovani ubriachi e normativa di prevenzione anti Covid disattesa da moltissimi avventori.

Esterno di edifici usati come urinatoi e siamo ancora al mese di maggio. Già qualche giorno fa avevano corso seri rischi dovendo fronteggiare in più situazioni gruppi di giovani in preda all’alcol e protagonisti di comportamenti estremamente violenti e incuranti dei numerosi inviti a loro rivolti dagli operatori di polizia”.

Da qui l'invito a Prefetto e Questore di garantire agli agenti l'adeguata sicurezza durante i servizi di pattugliamento nel fine settimana.

(Alessandro Lorenzi - www.laprovinciamarche.it)

 

REDAZIONE: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

DIRETTORE RESPONSABILE: Silvestro Pompei Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


Per gli altri articoli di oggi su Laprovinciamarche.it clicca qui:

 http://www.laprovinciamarche.it/index.php