Al via l'era Panichi, nuovo presidente del calcio marchigiano, e Borroni riconfermato alla guida del calcio femminile, nomi e ruoli del nuovo direttivo e le priorità Stampa

Panichi_e_Borroni_ok

ANCONA 12.1.2021 - E' iniziato il nuovo ciclo della rinnovata dirigenza del Comitato regionale Marche della Figc.

Alla guida il neo presidente Ivo Panichi (nelle foto a destra), vice presidente uscente, che ha vinto le elezioni al primo turno con 204 voti distanziando gli altri due candidati Angelo Camilletti fermatosi a 113 voti e il presidente uscente Paolo Cellini che ha raccolto 76 voti.

Insieme a lui, Mario Borroni (nella foto a sinistra)  riconfermato alla guida del calcio femminile marchgiano, ed altre 19 persone: i Revisori dei conti Belletti, Cesari, Cerasa, Concetti e Curi, i delegati assembleari Ballerini, Basso, Bonacci, Ricciardi e De Rosa ed il delegato per il calcio a 5 Capretti e poi Arriva, Bottacchiari, Colò, Cotichella, Cremonesi, Malascorta, Mughetti, Scarpini. 

Diverse ed impegnative le problematiche che dovrà affrontare Il nuovo consiglio direttivo.

Prime fra tutte gli aiuti economici per le società di calcio marchigiane messe in ginocchio dall'emergenza Covid, la ripartenza dei campionati, la semplificazione delle pratiche burocratiche che asfissiano i settori giovanili delle società, la riorganizzazione degli uffici con una maggiore disponibilità, gentilezza ed educazione degli addetti nei confronti dei dirigenti delle società che chiedono informazioni, un maggior coinvolgimento delle società nelle decisioni inerenti l'attività di base ed il settore giovanile, decisioni, fino ad oggi presentate ai dirigenti a giochi fatti e senza possibilità di modifiche e la riduzione dei costi di tesseramento e di iscrizione ai campionati in considerazione delle pesanti ripercussioni del blocco dell'attività sui bilanci delle società sportive marchigiane.  (S.P. – www.laprovinciamarche.it)

REDAZIONE:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

DIRETTORE RESPONSABILE: Silvestro Pompei  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Per gli altri articoli su La Provincia Marche: www.laprovinciamarche.it