Indagine sul rapporto dei cittadini con la gestione dei rifiuti Stampa

cassonetti_racc._diffMACERATA 29.2.2012 - L'indagine sarà ripetuta nei primi mesi del prossimo anno per valutare le trasformazioni avvenute nell'opinione dei maceratesi

E’ in corso di svolgimento a Macerata una nuova indagine sociologica che ha l’obiettivo di indagare e valutare il rapporto dei cittadini con la gestione domestica dei rifiuti e prendere in esame il loro livello di soddisfacimento, in questo delicato momento in cui si stanno attuando trasformazioni importanti per migliorare la percentuale di raccolta differenziata.

 L'indagine sarà diretta da Stefania Animento, una giovane sociologa maceratese con esperienza professionale anche all'estero, con la supervisione del professor Pavolini dell'Univesità di Macerata e la collaborazione dell'associazione GruCA che si occupa sia di sostenibilità ambientale sia di cooperazione internazionale e che già ha attuato una ricerca simile nel 2010 rivolta però, in quel caso, esclusivamente agli abitanti del centro storico.

Il questionario questa volta è proposto ad un campione significativo della popolazione che vive nel territorio comunale e le risposte saranno analizzate per ricavarne i dati più significativi. L'intera operazione sarà nuovamente effettuata nei primi mesi dell'anno successivo, per valutare le trasformazioni avvenute nell'opinione dei maceratesi, una volta che saranno andate a regime le nuove modalità di raccolta differenziata dei rifiuti.

“Come sempre, capire i problemi è un passo fondamentale per poterli affrontare in modo efficace. In questo caso – interviene l’assessore all’Ambiente, Enzo Valentini - si tratta di approfondire i comportamenti dei cittadini maceratesi in relazione alla raccolta differenziata, approfittando dell'estensione del nuovo sistema: questo permetterà di fare una fotografia ‘prima’ e ‘dopo’ dell'implementazione del nuovo metodo, valutando se e come i cittadini rispondono e cambiano i loro comportamenti. Ovviamente, l'indagine permetterà anche di evidenziare ed affrontare eventuali criticità". L’amministrazione comunale rivolge un appello a tutti coloro che saranno coinvolti nell'indagine di prestare la massima collaborazione

Giorgia Galanti - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.