Ossessionato dai debiti, si uccide commerciante Stampa

ambulanza_IIPESARO 26.7.2012 -

 

Un commerciante di 38 anni residente nella provincia di Pesaro si è tolto la volta, impiccandosi all'interno del suo capannone. L'uomo, che gestiva un negozio di alimentari e ortofrutta a Pesaro, nella zona del mare, era da tempo ossessionato dai debiti e da due giorni aveva fatto perdere le tracce. A dare l'allarme gli amici che sono andati a cercatlo in un capannnone di Tavullia, di cui il 38enne era titolare insieme all'ex convivente e che usava come abitazione. E proprio nel capannone la macabra scoperta, con accanto al cadavere anche una lettera indirizzata al fratello nella quale il commerciante ha spiegato che non ce la faceva più a gestire la situazione finanziaria

 

Silverio Pomili - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.