Arrestato spacciatore 23enne accusato di rifornire studenti universitari Stampa
Pol_PU_seq._droga_22-6-19
URBINO 22.6.2019 - Gli agenti della Polizia di Stato hanno identificato uno studente 23enne, sospettato di rifornire di sostanze stupefacenti ad altri studenti dell’Università di Urbino.

In particolare nella mattina di mercoledì 19 giugno, i poliziotti hanno arrestato il giovane dopo che, perquisendo la casa del giovane, hanno trovato di circa 50 grammi di hashish, già suddiviso in dosi pronte per la vendita, di alcune pasticche ecstasy e di una ingente somma di denaro, sequestrata con lo stupefacente perché ritenuta provento dello spaccio.

Il fatto è stato ritenuto particolarmente grave dagli inquirenti anche per il rinvenimento delle pasticche di ecstasy, una sostanza a base di anfetamine che crea dipendenza, particolarmente pericolosa per la salute dei giovani, soprattutto se assunta assieme ad alcolici.

Le indagini, tutt’ora in corso, sono incentrate alla individuazione della provenienza dello stupefacente rivenuto.

L’arresto va ad aggiungersi ad altre simili attività, preventive e repressive, che hanno costantemente impegnato il personale del Commissariato di Pubblica Sicurezza nel corso dell’anno accademico appena terminato.

 

 

 

Silverio Pomili - www.laprovinciamarche.it

REDAZIONE:   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

DIRETTORE RESPONSABILE:   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. (Silvestro Pompei) 

FACEBOOK: La Provincia Marche