Emergenza Covid, la Regione chiede di vaccinare prof e studenti e di richiamare in servizio i medici in pensione Stampa

Vaccino_ago_nel_braccio

ANCONA 10.1.2021 - Le Marche hanno chiesto un aumento dei vaccini previsti per avviare una vaccinazione di massa con la propria organizzazione sanitaria e un provvedimento normativo per richiamare in servizio medici e infermieri in quiescenza con quota 100, a cui la legge impedisce oggi di svolgere attività lavorativa.

Lo rende noto l’assessore alla Sanità Filippo Saltamartini, riferendo i contenuti della Conferenza Stato-Regioni che si è tenuta ieri.
Come Regione - evidenzia l’assessore - abbiamo anche sollecitato la possibilità di vaccinare insegnanti e studenti, subito dopo la prima fase riservata al personale sanitario, per consentire la ripresa dell’attività didattica in presenza e nella massima sicurezza”.
Entro fine gennaio l’assunzione, con il bando nazionale aperto, di medici e infermieri da destinare alle Marche. (Silvio Silvestri - www.laprovinciamarche.it)

REDAZIONE: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

DIRETTORE RESPONSABILE: Silvestro Pompei Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Per gli altri articoli: www.laprovinciamarche.it