Controlli a tappeto della Guardia di Finanza su hotel, ristoranti, bar, chalet, discoteche: scoperti nelle Marche 3 evasori totali Stampa
guardia-di-finanzaNell'ambito dei controlli anti evasione effettuati dal 1° luglio a ferragosto e rivolti alle attività tipiche della stagione estiva, la Guardia di Finanza ha scoperto nelle Marche tre evasori totali che insieme agli altri 41 scoperti nello stesso periodo lungo le coste italiane hanno occultato circa 36 milioni di euro di redditi ed evaso circa 13 milioni di Iva. I dettagli dell'operazione
Sono tre gli evasori totali marchigiani scoperti dalle Fiamme gialle nel corso dei controlli anti evasione mirati alle attività tipicamente estive eseguiti nelle Marche ed in Italia dal 1 luglio a ferragosto.
In questi 45 giorni sono stati eseguiti lungo le coste italiane comprese quelle marchigiane oltre 1.000 controlli nei confronti di alberghi e affittacamere, ristoranti e pizzerie, bar e gelaterie, stabilimenti balneari, villaggi turistici, campeggi, discoteche e locali da ballo.
Ben 44 di queste attività (15 alberghi, 5 affittacamere, 11 ristoranti e pizzerie, 10 bar, 3 chalet), fanno sapere le Fiamme Gialle, "pur operando alla luce del sole, erano evasori totali (circa 36 milioni di euro di redditi non dichiarati e a circa 13 milioni di Iva evasa), vale a dire soggetti completamente sconosciuti al fisco, non avendo mai presentato alcuna dichiarazione dei redditi". 
L'ammontare degli affitti in nero scoperti è in tutto pari a circa 700 mila euro, per lo più derivanti da locazioni stagionali o per brevi periodi. 
20 agosto 2009
SILVIO SILVESTRI - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.