Tragedia sul lavoro in riviera: operaio cade in uno scavo e muore sepolto dalla terra Stampa

ambulanza_in__rianimazione_ok

SAN BENEDETTO 18.2.2020 – Un operaio di 64 anni di Eboli, Paolo Guarino, è morto questa mattina alle 8 in viale dello Sport a San Benedetto dopo essere caduto in uno scavo ed essere stato sommerso dalla terra franata.

 

L'uomo era impegnato con la propria ditta di Napoli ad effettuare dei lavori per conto della Ciip quando, per cause in corso di accertamento, è caduto in uno scavo effettuato dai colleghi.

La caduta ha provocato uno smottamento della terra che è caduta copiosa sull'operaio sommergendolo.

Subito i suoi colleghi hanno tentato di estrarlo dalla terra ed hanno chiamato i soccorsi. Subito sono accorsi i sanitari del 118 ed i Vigili del fuoco.

Una volta tirato fuori dallo scavo l'operaio è stato sottoposto agli interventi rianimatori e viste le gravi condizioni è stato richiesto l'intervento dell'eliambulanza.

Nel frattempo, però, le condizioni dell'uomo restavano gravissime e quindi i sanitari hanno deciso di trasportarlo in ospedale per poter effettuare ogni tipo d'intervento.

Purtroppo, però, nonostante l'abnegazione dei medici l'operaio è morto poco dopo.

 

Alessandro Lorenzi - www.laprovinciamarche.it

REDAZIONE: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

DIRETTORE RESPONSABILE: Silvestro Pompei   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

FACEBOOK: La Provincia Marche