Una buona notizia per gli autotrasportatori: prorogati al 30 giugno il certificato di revisione e alcune autorizzazioni Stampa
Camion_rossi_in_fila
ASCOLI 3.4.2020 - Fra tante problematiche, segnala la Cna Picena, anche qualche notizia che almeno alleggerisce un po' l'affanno dell'autotrasporto per quanto riguarda il versante burocratico e delle autorizzazioni. Il Segretariato della CEMT ha comunicato che i paesi membri del trattato multilaterale hanno assunto una posizione comune sul reciproco riconoscimento della validità del certificato di revisione annuale (annex 6) e sull'utilizzazione delle autorizzazioni di breve durata scaduti e che - in relazione a alla situazione di emergenza - non è stato possibile rinnovare, ovvero che scadano nel corso del loro uso.

In particolare, per ciò che attiene al certificato di revisione annuale (annex 6) dei veicoli a motore e rimorchi la cui validità sia scaduta dopo il 12 marzo, la posizione comune è per la proroga di detta validità sino al 30 giugno 2020, e pertanto, detti certificati devono ritenersi validi a tutti gli effetti sino a tale data.

Per le autorizzazioni di breve durata - cioè 30 giorni dall'inizio del viaggio dal paese di immatricolazione del veicolo - si è ritenuto di doverne prorogare la validità se il veicolo non ha potuto ultimare il viaggio prima della scadenza propria del titolo autorizzativo. Di conseguenza, al ricorrere di tale ipotesi e sino al 30 giugno, deve ritenersi consentito di portare a termine i viaggi in corso che si trovino nella suddetta condizione.

Il contenuto della circolare è stato diffuso dalla Polizia Stradale alle altre Forze di Polizia ed alle Prefetture, affinché sia veicolata anche alle Polizie Locali.     

(Enrico Medici - laprovinciamarche.it)

 

 

REDAZIONE:   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

DIRETTORE RESPONSABILE: Silvestro Pompei   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Per gli altri articoli di oggi su Laprovinciamarche.it clicca qui:

http://www.laprovinciamarche.it/index.php