Ubriaco crea scompiglio in un bar, necessarie due pattuglie per arrestarlo Stampa
MC_Auto_polizia_esce_commissariato
MACERATA 31.12.2019 - Ieri pomeriggio verso le 16.30, dopo molte chiamate giunte sul 113, una volante è intervenuta in un bar di Corso Cavour, dove era stata segnalata la presenza di un soggetto violento, in evidente stato di ebrezza, che stava dando in escandescenze. Lo stesso, come riferito da alcuni testimoni aveva anche più volte attraversato in modo scomposto Corso Cavour mettendo in pericolo la sicurezza degli automobilisti in transito. I poliziotti hanno individuato subito l'uomo, un 48enne residente in provincia già noto alle Forze di Polizia per i suoi numerosi trascorsi, che, alla vista degli agenti, anziché calmarsi, è rientrato nel locale continuando a dare in escandescenze e ad insultare i poliziotti intervenuti creando scompiglio tra i clienti chiaramente impauriti per quanto stava accedendo.

L’uomo è stato subito avvicinato dai poliziotti e portato fuori dal locale ma, nonostante gli operatori cercassero di calmarlo, continuava a dare in escandescenze opponendo una fortissima resistenza. Soltanto con l’aiuto di una seconda pattuglia, i poliziotti sono riusciti a contenere la violenza del soggetto che veniva infine bloccato, accompagnato in Questura e arrestato per i reati di resistenza ed oltraggio a pubblico ufficiale.

L’uomo, un 48enne residente in provincia, come disposto dall’Autorità Giudiziaria è stato messo agli arresti domiciliari in attesa dell'udienza di convalida dell'arresto prevista per oggi presso il Tribunale di Macerata.

 

 

 

Giorgia Galanti - www.laprovinciamarche.it

REDAZIONE:   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

DIRETTORE RESPONSABILE:   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. (Silvestro Pompei)

FACEBOOK: La Provincia Marche