Utilizzo delle cinture e dei seggiolini per bambini, controlli della Polstrada nel weekend Stampa
POSTO_CONTROLLO_ASPIO_IKEA

ANCONA 11.11.2019 - Nel fine settimana appena trascorso quattro equipaggi della Polstrada hanno presidiato i caselli di Ancona Sud e Senigallia con una serie di controlli per verificare il rispetto dell’obbligo dell’utilizzo delle cinture di sicurezza e dei sistemi di ritenuta per bambini e passeggeri.

Questi controlli rientrano nell’ambito dell’operazione coordinata a livello europeo Tispol - Seatbelt. Le pattuglie hanno verificato una cinquantina di veicoli ed altrettanti conducenti elevando sei contravvenzioni per il mancato utilizzo dei presìdi di sicurezza con particolare riferimento a minori e passeggeri dei veicoli.

A tal proposito è bene ricordare il dato emerso da un’indagine demoscopica realizzata dalla Fondazione ANIA in collaborazione con IPSOS che attesta su base nazionale a circa il 20% la percentuale di mancata osservanza dell’obbligo di allacciare le cinture di sicurezza e di assicurare i bambini agli appositi prescritti seggiolini. Il dato per i centri urbani sarebbe ancora più alto, nonostante secondo le elaborazioni statistiche Aci Istat relative al 2018, è proprio in ambito urbano che si registra il 73,6% degli incidenti che causa il 46% dei decessi e il 71,3% dei feriti totali.

I controlli sono stati estesi anche agli autobus ed è stato sanzionato il conducente di un autobus adibito a trasporto abusivo di linea verso la Romania privo delle necessarie autorizzazioni. Al conducente sono stati elevati verbali per l’importo di quasi mille euro e il veicolo è stato sottoposto a fermo amministrativo e non potrà più circolare per almeno tre mesi.

 

 

 

 

 

 

Silvio Silvestri - www.laprovinciamarche.it

REDAZIONE:   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

DIRETTORE RESPONSABILE:   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. (Silvestro Pompei) 

FACEBOOK: La Provincia Marche