Discoteca chiusa per 20 giorni, aveva servito alcolici alla giovane annegata nel porticciolo Stampa
Pol._AN_chiude_discoteca
ANCONA 4.12.2019 - Questa mattina gli agenti della Divisione Polizia Amministrativa della Questura di Ancona, coadiuvati dagli agenti della Squadra Mobile e delle Volanti, hanno notificato al titolare di un locale pubblico della zona portuale di Ancona, il provvedimento di sospensione temporanea dell’attività per 20 giorni disposto dal Questore di Ancona, Dott. Claudio Cracovia.

Il provvedimento è stato adottato a seguito delle indagini svolte dalla Squadra Mobile dorica, in relazione alla tragica scomparsa della giovane irlandese imbarcata come inserviente su uno yacht ancorato nel porticciolo di Ancona per riparazioni e annegata la notte del 23 novembre dopo essere caduta in acqua mentre rientrava a bordo dell’imbarcazione.

Infatti, nel corso delle indagini, gli investigatori appuravano che presso il bar della discoteca gli addetti avevano somministrato, alla giovane donna, bevande alcoliche nonostante quest’ultima fosse entrata nel locale già in evidente stato di ubriachezza.

Il provvedimento di sospensione dell’attività è stato adottato al fine di prevenire possibili fonti di pericolo per l’ordine pubblico e la moralità pubblica o per la sicurezza dei cittadini.

 

 

 

 

 

 

 

 

Silvio Silvestri - www.laprovinciamarche.it

REDAZIONE:   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

DIRETTORE RESPONSABILE:   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. (Silvestro Pompei) 

FACEBOOK: La Provincia Marche