Controlli della Guardia costiera, sequestrate reti da pesca e vongole Stampa
G._C._PS_sequestro_reti_e_vongole

PESARO 16.7.2020 - Durante lo svolgimento dei controlli sulle attività professionali e ricreative, la Motovedetta della Guardia Costiera C.P. 2086 ha intercettato un motopeschereccio in attività con reti da posta ed attrezzature in quantità superiore a quella consentita, in violazione delle pertinenti disposizioni europee e nazionali. Al comandante del peschereccio è stata fatta una multa di 2.000 euro e sono stati decurtati i punti sia dalla licenza di pesca che dal Comandante del motopeschereccio, al quale sono stati sequestrati i due chilometri di reti da posta detenuti in eccesso. La Guardia Costiera ha inoltre multato il comandante di altre 308 euro dopo aver verificato irregolarità nella composizione dell’equipaggio del peschereccio.

Durante i controlli nel Porto di Pesaro, la Guardia Costiera ha sequestrato 40 kg di vongole e la draga idraulica di una vongolara che aveva superato, durante la propria attività professionale, il quantitativo massimo giornaliero di vongole consentito. Il comandante è stato multato di 2.000 euro ed il pescato in eccesso, dopo essere stato ispezionato dal Servizio Veterinario dell’A.S.U.R. Marche Area Vasta n. , è stato ributtato in mare dalla Motovedetta della Guardia Costiera.                         (Silverio Pomili - www.laprovinciamarche.it)

 

REDAZIONE:   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

DIRETTORE RESPONSABILE: Silvestro Pompei   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


Per gli altri articoli di oggi su Laprovinciamarche.it clicca qui:

http://www.laprovinciamarche.it/index.php